Pokémon Serie XY: recensione grafica e riferimenti ai giochi!

17
ash_sfondo_studio_videoclip_anime_XY_pokemontimes_it

Abbiamo tutti ammirato la straordinaria qualità della nuova saga, Pokémon XY durante l’anteprima di K2, dai primi due episodi si assapora una trama fresca ed originale nonché una grafica di alto livello!
I cambiamenti non sono pochi, e con questo articolo speciale vi illustreremo anche i vari riferimenti fatti alla serie di videogiochi omonima, perché come sappiamo, la serie tv è la fonte primaria e costante di pubblicità per i videogiochi, primi tra gli esempi, i Pokémon evento dei protagonisti che vengono distribuiti nei giochi, al fin di portare nuovi spettatori sulle consolle portatili Nintendo…

Iniziamo con degli aggiornamenti relaviti all’anime in sé: abbiamo visto delle Pokéball che ruotano sullo schermo per fare da cambio di scena; e per la prima volta dopo 16 serie, una novità riguardo ad esse: i Pokémon possono dare cenni all’allenatore scuotendo la sfera dall’interno!

pokeball_cambi_scena_anime_XY_pokemontimes_it pokemon_scuotono_pokeball_lem_anime_XY_pokemontimes_it pokemon_scuotono_pokeball_ash_anime_XY_pokemontimes_it
pokeball_scuote_dall_interno_pokemontimes-it

Anche nelle immagini qui sopra notiamo l’accuratezza dei personaggi, di cui anche le dita ora sono ben curate, definizioni che mancavano, soprattutto dopo varie sequenze a basso costo viste nella grafica di Best Wishes.

luminopoli_anime_XY_pokemontimes_it

I disegni animati riescono ad imitare ancor meglio del gioco la città di Parigi, con questa salita che ricorda molto le vie di Montmartre, gli edifici e persino i marciapiedi ben curati, con pali anti-posteggio esattamente uguali a quelli della capitale francese.

Segue poi il logo “Acchiappali tutti!“, ormai cult della prima stagione omonima, ricreato e riportato in auge dal concorso americano GottaCatchEmAll.com, per poi essere tradotto ed apparire la prima volta il 12 ottobre (al posto del logo standard dei siti ufficiali internazionali) e che appare ora nei nuovi intermezzi “Chi è quel Pokémon?“: ulteriore elemento che unifica tutte le branche di questo brand, mancherebbero solo le carte ora ad utilizzare questo logo!

chi_e_quel_pokemon_froakie1_anime_XY_pokemontimes-it chi_e_quel_pokemon_froakie2_anime_XY_pokemontimes-it
chi_e_quel_pokemon_spritzee1_anime_XY_pokemontimes-it chi_e_quel_pokemon_spritzee2_anime_XY_pokemontimes-it

Proseguiamo ora con altri aggiornamenti grafici e riferimenti specifici ai videogiochi. Già dall’inizio troviamo il primo: Fletching vola per andare a svegliare Serena, proprio come nel gioco, sebbene in quest’ultimo l’animazione e la musica di sottofondo aggiungono un tono piuttosto fiabesco!

serena_fletching_anime_XY_pokemontimes_it fletching_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it

I pannelli delle indicazioni, decisamente somiglianti a quelli del gioco, e le auto realizzate con effetto 3D (possibile riferimento ai Taxi presenti a Luminopoli sul videogioco).

luminopoli_pannelli_indicazioni_anime_XY_pokemontimes_it pannelli_indicazioni_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it luminopoli_vetture_anime_XY_pokemontimes_it

I dettagliati effetti di luce, in questi esempi dati dalle ombre degli alberi, ricordano quelli visti nel Bosco Novartopoli e contribuiscono al miglioramento grafico in entrambi i settori!

effetti-di-luce_1_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it effetti_di_luce_anime_XY_pokemontimes_it effetti-di-luce_2_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it

L’animazione del Codacciaio di Pikachu torna ad essere come quella vista nella saga Diamante e Perla, mentre con gli attacchi di tipo Elettro le guance di Pikachu si illuminano, proprio come nella versione videogame.

pikachu_animazione_attacco_1_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it pikachu_fulmine_anime_XY_pokemontimes_it pikachu_animazione_attacco_2_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it

Ash si china per parlare con Clem e con Froakie, proprio come nella nuova caratteristica introdotta nei giochi. Per quanto riguarda l’anime potrebbe non essere qualcosa di nuovo, ma vederlo consecutivamente nei primi due episodi della nuova serie non può che essere un riferimento ai giochi.

ash_interazione_1_anime_XY_pokemontimes_it interazione_protagonista_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it ash_interazione_2_anime_XY_pokemontimes_it

Lo sfondo del momento in cui Ash esulta la conquista appena effettuata ricorda un po’ invece uno degli sfondi possibili nella nuova funzionalità dei giochi offerta dallo “Studio Videoclip” di Luminopoli, che permette la creazione di video per gli Allenatori e Pokémon, proprio come delle star!

ash_sfondo_studio_videoclip_anime_XY_pokemontimes_it sfondo_studio_videoclip_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it

Per le lotte importanti di Ash, viene introdotta, come sapevamo già, l’animazione ispirata invece a quella che vedevamo fino ai capitoli precedenti dei videogiochi.

ash_vs_lem_pokemontimes-it

Infine, ancora due riferimenti, stavolta esclusivi della versione giapponese. La sigla finale, in cui vediamo Pikachu apparire dentro lo schermo del Pokédex e di quel che somiglia invece ad un Nintendo 3DS, è un chiaro riferimento al Poké io&te, funzionalità in cui si coccolano e si nutrono i propri Pokémon con dei Pokébignè, questi ultimi ispirati ai Macaron francesi.

poke_io-e-te_sigla_finale_1_anime_XY_pokemontimes_it poke_io-e-te_sigla_finale_2_anime_XY_pokemontimes_it
poke_io-e-te_pikachu_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it poke_io-e-te_sylveon_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it

La nuova grafica della rubrica del Professor Oak, sembra proprio essere ispirata invece a quella del menu del Nintendo 3DS!

icone_3ds_prof-Oak_live_caster_anime_XY_pokemontimes_it pokemon_menu_nintendo_3ds_Pokemon_X-e-Y_pokemontimes_it

Cogliamo l’occasione anche per fare delle annotazioni sul doppiaggio, che avviene con un sempre minor distacco rispetto al doppiaggio originale, ragion per cui, soprattutto in questi due episodi dell’anteprima XY, notiamo alcune differenze:

  • Quando Alexia saluta Ash, nella versione giapponese dice “Fa del tuo meglio, Challenger (sfidante)”, in quella americana “catturali tutti, Ash!” in quella italiana “catturali tutti, campione!”;
  • La voce che sentiamo provenire dallo schermo della palestra di Luminopoli: nella versione originale si tratta di una voce robotica, effetto che va perdendosi nell’adattamento americano e soprattutto italiano.

Concludiamo questo speciale con la sigla finale italiana, vi abbiamo descritto tutto ciò che abbiamo notato noi, ma se non siete d’accordo con alcuni riferimenti o ne avete notato altri voi stessi, fatecelo sapere come sempre nei commenti!

 

Avvertenze: Pokémon Times è contro le guerre tra siti e cita le fonti delle notizie. Preghiamo chiunque voglia riportare questa news, in modo integrale o parziale, di indicare PokemonTimes.it come fonte per evitare qualunque tipo di dissidi e garantire al Pokéweb di rimanere sereno e vivibile. Grazie a tutti per la sicura collaborazione.

Invia la tua reazione! reazioni
Scegli la tua reazione per questo articolo

17 COMMENTI

  1. Incredibile in effetti è proprio vero il gioco e l’anime XY hanno un sacco di somiglianze,io l’unica che avevo notato fin da subito è stato l’inizio della 1 puntata XY con l’inizio del gioco: sono identici!!!! Addirittura tu ti svegli e sei in pigiama…con il Nintendo di pikachu in mano(la prima cosa che mi è venuta in mente è stata: ma allora non sono l’unica che alla sera si addormenta con il ds o con il cell in mano XD)

  2. A me promette tanto bene questa serie di XY!Secondo me si sono ripresi tantissimo dopo l’epic fail fatto con Bianco e Nero,dove gli episodio li guardavo a sbalzi mentre qui mi stai interessando sopratutto perchè la trama va avanti grazie alla shipping tra Ash e Serena,poi in un ambiente molto colorato,non vedo l’ora di vedere come andranno le cose 😀