Pokémon Times intervista Simon Lupinacci, voce di Lem!

13
PokemonTimes-it_intervista_Simon_Lupinacci_voce_di_Lem

Dopo le emozionanti chiacchierate con Emanuela Pacotto, la nostra Jessie, e Valentina Pallavicino, per noi l’energica Clem, abbiamo deciso di non fermarci più! La fantastica carrellata tra i nostri personaggi preferiti di Pokémon XY continua, e passa per un interprete che abbiamo imparato ad apprezzare moltissimo. Ci sta facendo divertire in ogni modo, trasmettendo mille emozioni con la sua voce: genialità, simpatia, esuberanza e quel pizzico di follia da scienziato pazzo che non fa mai male. Aggiungiamo che il suo personaggio non è proprio un’atleta e si stanca dopo pochi secondi di corsa: stiamo parlando di Lem, una delle mascotte del nostro sito (è sempre presente con le sue frasi nel nostro menu laterale in alternanza con Spighetto e Alexia!), e del suo doppiatore, Simon Lupinacci!

Il nostro amico ci ha concesso un po’ del tempo che passa tra un dispositivo Lemmico e l’altro, rispondendo alle nostre domande… alcune parleranno di lui, altre di Lem, e altre ancora dei loro modi di essere e di dare voce! Perché Simone, detto Simon, è giovanissimo ma ne ha date già tantissime in tanti posti diversi: sono sue le interpretazioni, tra gli altri, di Capeta (nell’anime omonimo), Nobuhiko in Dennou Coil, Yuu in Tokyo Magnitude 8.0, Nelson Andrews in Yu-Gi-Oh! Zexal, il giovane Nagato in Naruto Shippuden, Damourè in BeyBlade Metal, e un sacco di altri personaggi sia animati che non. Se la classe non è acqua, le invenzioni del nostro biondino preferito fanno invece spesso acqua, perciò oggi sarà meglio che ci risponda tramite il suo doppiatore: passiamo perciò alle domande che abbiamo posto a Simon, che ringraziamo di tutto cuore per la disponibilità, la gentilezza e soprattutto la simpatia che ci ha dimostrato!

 

– INTERVISTA A SIMON LUPINACCI di Pokémon Times  –

 

Pokémon Times: Ciao Simon, e benvenuto su Pokémon Times, dove ti accoglie il saluto di tutti i nostri lettori! Ma iniziamo subito con le domande, perché siamo tutti impazienti di sentire come ci risponderai! Hai dato la voce quasi sempre a personaggi giovani e ragazzi. È il target a cui ti senti più adatto o preferiresti provarne di altri? Inoltre senti più azzeccato per la tua voce un personaggio animato o uno in carne ed ossa?

Simon: Ciao! È vero, probabilmente spesso sono associato a un target giovane per la mia tipologia di voce oltre che per la mia età, la vera sfida sarebbe interpretare personaggi leggermente più grandi e per ora mi è capitato raramente 🙂 Adoro doppiare personaggi animati (è il motivo principale per cui ho iniziato questo lavoro) ma adoro anche cimentarmi sugli umani sia per quanto riguarda telefilm seri che sitcom!

 

Pokémon Times: Tra tutti quelli che hai già doppiato, c’è qualche personaggio a cui ti sei legato maggiormente o che è diventato il tuo “preferito”?

Simon: Sicuramente il personaggio a cui sono più legato è Capeta, il mio primo protagonista di un anime. Capeta aveva un carattere che sentivo molto vicino al mio e inoltre è stata un’esperienza che mi ha fatto davvero crescere. Ma non saprei dirti se è il mio preferito, mi sono divertito molto anche doppiando la sitcom Marvin Marvin o il più recente McGee di Camp LakeBottom… tutto un programma!!

 

Pokémon Times: Nonostante la giovane età hai già avuto occasione di prestare la tua voce in serie animate importanti e di successo. Adesso è arrivata Pokémon, di sicuro la più famosa tra tutte: ti aspettavi di essere scelto per questo ruolo, o è stata una decisione a sorpresa? Com’è stato ricevere il ruolo?

Simon: Non me lo aspettavo proprio! È stato un provino lampo fatto alla fine di un’altra lavorazione… Ricevere la notizia è stato bello ma non altrettanto fantastico come scoprire che Lem sarebbe diventato un membro fisso del nuovo cast… Emozionante!

 

banner_Simon_Lupinacci_intervista_PokemonTimes-itPokémon Times: Veniamo adesso al nostro Lem! È spesso complicato: di solito è allegro e pacato, ma quando sfoggia le sue brillanti invenzioni si esalta e diventa uno scienziato un po’ folle! Inoltre ha tanti momenti introspettivi in cui è dubbioso e incerto. Ti piace doppiare un personaggio così, con diverse sfaccettature, o preferisci quelli in cui puoi concentrarti su un solo aspetto?

Simon: Lem è speciale proprio per questo, perché ha diverse sfaccettature che nonostante tutto rispecchiano un’unica persona.
Mi dà la possibilità di spaziare molto su più fronti e questo per un attore è molto importante. ^^

 

Pokémon Times: Provando a fare un confronto a tre, il tuo timbro vocale è davvero molto in linea con quello di Lem giapponese, mentre per la voce americana hanno scelto un tono più grave. Pensi quindi che oggi, nella selezione dei candidati per un personaggio, si tenga più in conto la voce dell’originale rispetto al passato? Oppure sono calcoli lasciati solo ai fan, e il direttore del doppiaggio si basa su altro?

Simon: La maggior parte delle volte su produzioni di questo tipo non è il direttore dell’edizione italiana a scegliere le voci protagoniste. Il direttore ha l’opportunità di convocare le voci più plausibili a ricoprire il ruolo ma la scelta viene fatta o all’estero (come nel caso Pokémon) o dai supervisor del canale che distribuisce il prodotto in Italia.  Ognuno ha canoni diversi e noi voci così come voi spettatori siamo sempre in mani diverse!

 

Pokémon Times: XY è una stagione piena di momenti divertenti e di sketch comici, e il tuo Lem è un personaggio che con la sua simpatia (e le sue invenzioni distruttive!) si presta molto a queste occasioni! Ti piace doppiare scene leggere e divertenti, o preferisci personaggi e serie in cui devi trasmettere più emotività?

Simon: A modo suo anche nella sua leggerezza e adrenalina, Lem trasmette molta emotività. In generale mi piace fare entrambe le cose e Lem “non mi fa mancare niente”, è molto versatile.

 

Pokémon Times: Pokémon ti ha fatto uno strano regalo: ora hai… una sorella minore (che peraltro è più grande di te)! Ti capita di doppiare qualche scena assieme alla tua “sorellina” Valentina Pallavicino, o i turni sono sempre separati? Avete mai parlato di questa divertente “parentela” che vi unisce?

Simon: Io e Valentina siamo buoni amici anche fuori dall’ambiente di lavoro e abbiamo sempre pensato che un giorno saremmo finiti a fare una serie insieme, ma mai avrei immaginato sarebbe stata Pokémon XY! 🙂 Purtroppo incidiamo sempre separatamente!

 

 

Pokémon Times: I giovani della tua (e nostra!) età sono il cuore principale del target dei Pokémon, proprio perché al tempo dell’uscita della serie – e dei primi giochi, erano tutti bambini e avevano l’età giusta per iniziare a seguirla. Che legame hai coi Pokémon? Avevi giocato ai videogames o seguito la serie animata prima di trovarti a doppiarla, o per te è qualcosa di nuovo?

Simon: Ho un grande legame affettivo. Da piccolo seguivo sempre la serie e ne collezionavo le figurine!! Quindi doppiare la serie è stato per me un grande onore ma anche una bella responsabilità! 😉

 

Pokémon Times: E con questo abbiamo concluso! Ti ringraziamo moltissimo per la gentilezza e la pazienza che hai dimostrato nel rispondere, con puntualità, a tutte le nostre domande. Manda un saluto finale a tutti i fan che ti leggono, e arrivederci alla prossima!

Simon: Grazie mille a voi per questa intervista!! Ora mi servirebbe un dispositivo lemmico per prendere sonno heheh. Seguiteci sempre su Disney XD e K2, mi raccomando! 😉

 

 

Dall’ultima risposta che l’allegrissimo Simon ci ha dato, avrete intuito che la chiacchierata è terminata… a tarda notte! E mentre il nostro amico va a dormire (chissà se indosserà un pigiama come quello di Lem!), noi vi ricordiamo che potete leggere le altre interviste realizzate da Pokémon Times seguendo QUESTO LINK. Intanto ne abbiamo apprese di tutti i colori: ad esempio che Simone era già un grande fan dei Pokémon da bambino, o che il provino per Lem è arrivato a sorpresa ed è poi rimasto felicissimo che diventasse parte del gruppo – infatti si è molto legato al suo nuovo personaggio! Diteci cosa ne pensate, e a presto con nuove interviste sempre targate Pokémon Times!

13 COMMENTI

  1. Grazie Pokèmon Times per l’ intervista. Bellissima intervista, infatti la sua voce si trova molto bene con Lem. Mi fa piacere che sia stato scelto lui per questo ruolo, adoro il fatto che da piccolo li piacesse molto i pokèmon e poi da grande si trova a doppiare un personaggio di uno del suo anime preferito, anche a me piacerebbe! Spero che farete altre interviste agli altri doppiatori, spero che farete un intervista alla voce di Serena e di Ash al più presto. Grazie mille Pokèmon times come sempre. W i pokèmon.
    PS: Me lo immaginavo che avreste fatto un intervista al doppiatore di Lem (non sono un indovino). Pikasorriso

    “Oggi trionfa la Scienza e Pokèmon XY e Lem e Simon” Pikasorriso

  2. Kvezto è crante trionfo ti zcienzaaaa!

    No scherzo, Lem è stato fantastico e il suo doppiatore è stato disponibillisimo… Anche se secondo me voi di pokemon times ottenete le interviste ricattando i doppiatori con foto compromettenti U-U dite la gerità fate cosí eh? Comunque, compiango il povero Simon: infatti ho la sensazione che la sua “sorellina” lo tormenti, avendo sia la scusa del “sei il mio fratellone” sia la mossa del “sono piú grande di te”, chissà quanti caffè si è trovato ad offrire, il nostro Lem, alla fine di un doppiaggio particolarmente impegnativo!