Smentita la creazione di un “dominio” per Pokémon Stars

0
banner_pokemon_stars_nintendo_switch_pokemontimes-it

Nonostante non sia presente nessuna prova a convalidarne la veridicità, i rumor riguardo l’ipotetico prossimo gioco principale, “Pokémon Stars“, non hanno smesso di fare parlare gli appassionati della serie.

L’argomento è ritornato molto popolare nelle ultime ore, per via di una particolarità del sito ufficiale di Pokémon. Normalmente quando su un sito web si visita una pagina non esistente, all’utente viene mostrato un messaggio d’errore 404. Ovviamente, succede anche sul sito in questione.

Nonostante tutto questo, recentemente alcuni fan hanno scoperto che l’indirizzo pokemon.com/hoshi riporta l’utente alla pagina principale anziché mostrare l’errore. Per questa ragione è presumibile che in realtà la pagina sia esistente.

pokemon_nintendo_switch_schermo_grande_pokemontimes-itCome forse ricorderete dal periodo dell’annuncio di Pokémon Sole e Luna, il nome in codice del gioco (una semplice parola giapponese, non necessariamente legata ai giochi in se o ai nomi finali dei giochi) era stato svelato accidentalmente e una sua traduzione in inglese era utilizzata dai fan. Questo era “niji“, che significa Arcobaleno.
Allo stesso modo possiamo presumere che, in caso ci sia qualche verità nascosta tra i rumor, il nome Stars (o Star, anche al singolare sarebbe una traduzione corretta) sia effettivamente una traduzione del nome in codice giapponese, “hoshi” e che questo possa far riferimento non solo ad un nuovo videogioco, ma bensì anche ad una possibile nuova coppia di videogiochi.

Il possibile nuovo nome in codice giapponese ha reso la scoperta dell’indirizzo molto emozionante e ha quindi portato diversi fan a trarre conclusioni affrettate. Dopo un’accurata analisi, infatti, è possibile scoprire che a riportare alla pagina principale del sito non è solo “hoshi”, ma ogni cosa che termina con la lettera i.
Ma è solo questo il motivo di tanto clamore? No. Negli ultimi giorni sono diversi i falsi rumors messi in giro, questo è dovuto al fatto che i fan più attenti sono in all’erta proprio in questo periodo, poiché negli ultimi anni c’è stata una tendenza da parte di The Pokémon Company di annunciare i nuovi giochi Pokémon della serie principale durante la seconda settimana di maggio. Questo è successo con Platino (annunciato nel 2008), HeartGold e SoulSilver (annunciati nel 2009) e Rubino Omega e Zaffiro Alpha (annunciati nel 2014). Per questa ragione possiamo speculare riguardo l’annuncio di un nuovo gioco, che potrebbe avvenire da un momento all’altro. Non sarebbe la prima volta!

pokemon_stars_nintendo_switch_pokemontimes-itÈ degno di nota specificare che il presunto URL non era nemmeno un dominio. Spesso quando ci si avvicina ad un nuovo gioco Pokémon vengono creati uno o più nuovi siti web ufficiali dedicati ai giochi. Nella confusione molta gente è arrivata a dire che questo prova che è stato registrato un nuovo dominio. Tuttavia questo non è il caso. L’indirizzo “pokemon.com/hoshi” non è un nuovo dominio, ma un file o una cartella inserita su un dominio già esistente, ovvero “pokemon.com”. Un nuovo dominio sarebbe stato “pokemonhoshi.com”.

Inoltre è altamente improbabile che “hoshi” sia effettivamente il nome giapponese di un eventuale nuovo gioco, dal momento che i domini ufficiali usano i nomi finali dei giochi e gli ultimi giochi ad usare termini giapponesi per i nomi giapponesi dei giochi sono stati Pokémon Oro e Argento. Tutti i giochi da Cristallo in poi hanno sempre usato i termini inglesi scritti in katakana.

Cosa ne pensate di tutto questo? Fatecelo sapere nei commenti! 😉