Annunciata la nuova app CardDex per il Gioco di Carte Collezionabili Pokémon

0
banner_app_card_dex_gcc_pokemontimes-it

È stata annunciata una nuova, e da tempo vociferata, app dedicata al Gioco di Carte Collezionabili Pokémon! L’app CardDex è un archivio delle più recenti espansioni del gioco di carte e consente di scannerizzare con la fotocamera le proprie carte per tenere traccia della propria collezione nell’app.

Un’app che fa sicuramente contenti i collezionisti, che da tempo aspettavano un’app ufficiale con queste funzionalità. Proprio sulla funzionalità una nota: sebbene il comunicato afferma che la fotocamera potrà riconoscere anche carte danneggiate, per quanto riguarda invece le carte che si trovano all’interno di sleeves (bustine protettive) o raccoglitori, al momento si segnala che l’app impiega maggior tempo per riconoscere le carte in questione.

logo_app_gioco_carte_collezionabili_card_dex_gcc_pokemontimes-it

Ecco a seguire il comunicato ufficiale e tutte le immagini:

Con il CardDex del GCC Pokémon, i fan potranno tenere aggiornata la loro raccolta di carte della serie Sole e Luna. Utilizzando la fotocamera del proprio dispositivo iOS o Android, infatti, si potranno acquisire immagini digitali delle proprie carte che verranno memorizzate nel dispositivo per essere visualizzate anche offline. Persino le carte danneggiate o parzialmente coperte possono essere identificate dalla app. In più, le carte acquisite in altre lingue verranno automaticamente tradotte nella lingua selezionata nelle impostazioni.

Il CardDex del GCC Pokémon contiene anche un archivio completo della serie Sole e Luna, filtrabile per espansione, tipo di carta, rarità, tipo del Pokémon, tipo di Energia, PS e altro ancora. In questo modo, cercare e scoprire nuove carte da aggiungere alla propria raccolta sarà un gioco da ragazzi!

È possibile scaricare gratuitamente il CardDex del GCC Pokémon in Svezia dall’App Store e su Google Play. La app è disponibile in inglese, spagnolo, francese, italiano, tedesco e portoghese brasiliano.
AGGIORNAMENTO 8 febbraio: l’app è ora disponibile anche in Italia.