Carattere di Ash e rapporti con gli altri personaggi

Torna alla pagina principale: Ash Ketchum

Per essere capace di reggere quasi da solo un anime da 800 episodi, un personaggio deve avere un carattere complesso e ben definito. I comportamenti di Ash lo rendono un personaggio a tutto tondo.

 

Il carattere di Ash

Amichevole e allegro
La principale caratteristica del nostro Ash è la disponibilità a fare amicizia. Uno dei suoi motti è “Più si è, più ci si diverte!” perché ama accogliere nuovi amici in ogni nuova regione. Non si oppone quando qualcuno lo segue con un po’ di imposizione, come Misty, Vera e Iris; accetta le proposte di chi gli chiede di unirsi a lui, come Brock, Lucinda o Spighetto. Alle volte lascia andare gli eventi perché sa che il gruppo di amici aumenterà, come con Max, Lem e Clem. Allo stesso modo accoglie anche i Pokémon con sé quando essi vogliono unirsi al suo team. In viaggio non nega mai un sorriso o una battuta durante gli allenamenti, ed è spesso di buonumore naturale sin dall’inizio della giornata: il suo spirito ottimista ed allegro contagia i Pokémon ed anche gli amici che sono con lui!

Combattivo e leale
Ash_Ketchum_Kalos_pokemontimes-itAsh Ketchum non si arrende mai, statene certi! La caparbietà è uno dei suoi segni distintivi più famosi. Fino all’ultimo sforzo proverà a vincere una lotta, ad aiutare un amico o… a salvare il mondo. Finché c’è vita c’è speranza e poco e niente riesce a fermare l’inarrestabile Ash quando sta combattendo per una giusta causa. Sfidarlo significa entrare in un match indimenticabile: vi mostrerà le sue grandi abilità nella lotta, e combatterà sempre con il massimo della lealtà. Non c’è nulla che possa spingerlo a comportarsi in modo scorretto, o ad imbrogliare per arrivare alla vittoria. Quando i suoi rivali erano presi da dubbi, è sempre stato lui ad incoraggiarli e a convincerli a tornare in campo, nonostante avrebbe potuto star zitto e passare il turno in silenzio. Succede con con Morrison a Hoenn e con Cameron a Unima: il primo aveva paura di lottare con lui per non rischiare di rovinare l’amicizia appena formatasi, e Ash gli ribadisce che la loro deve essere una lotta vera e propria, nonché qualcosa che non dimenticheranno; il secondo, arrivato in qualche modo alla Lega, non si era ancora iscritto, ed Ash implora Joy di iscriverlo anche se la scadenza era già passata. Ironia della sorte è che Ash perda proprio con Cameron in questo caso; ma non è per nulla pentito di ciò che ha fatto, perché la lealtà viene prima di tutto. Forse ha imparato qualcosa anche da Ritchie, che per lui fece una cosa simile all’Indigo Plateau. Il decreto è uno: che siate compagni di squadra o rivali, Ash non permetterà mai che siate svantaggiati. Addirittura quando Velia, capopalestra di Zondopoli, gli dice che la lotta sarà 3 contro 6, lui si oppone con tutte le sue forze per disputarla senza vantaggio iniziale.

Alquanto tonto in amore!
Ash è recettivo un po’ in tutto. Ma esiste una materia in cui non sa nemmeno di cosa si parli: l’amore. Potete rigirarglielo da ogni lato ma da quell’orecchio non ci sente. Non sa cosa sia l’amore, non coglie le battute che lo riguardano, non si accorge quando piace a qualche ragazza – e per la stessa proprietà, non si accorge se qualche ragazza gli piace! Il nostro eroe vive più di un momento sospetto con diverse compagne di viaggio, ma non si capisce mai se si renda conto di provare qualcosa di più intenso per qualcuna di loro. A volte tira fuori frasi sconnesse… il più delle occasioni, fa cadere le braccia per il livello di tontaggine a cui riesce a giungere! Ma anche questo lo rende speciale, e rende speciale i suoi possibili sentimenti per qualcuno. Lo capirà mai? Lo rivelerà mai? O forse è talmente un furbone che capisce tutto ma non lo svela a nessuno? Ash è un mistero continuo!

Carattere_Ash_dispiaciuto_pokemontimes-itSemplicemente sincero
Ricollegandoci sia alla sua allegra che al suo essere cieco in fatto di sentimenti, arriviamo a capire cosa può riassumere Ash Ketchum in una sola parola: spontaneità. È semplice, schietto, genuino, senza secondi fini. Non sa cosa sia tirare un colpo basso o fare uno scherzo con intenzioni cattive. È buono di natura e vuole bene ai suoi amici: agirà sempre e solo in funzione di quello. I suoi gesti, le sue azioni, sono dettati dalla sua spontaneità. Quello che va gli viene dal cuore ed è sempre sincero, lo fa per migliorare sé stesso, realizzare i propri sogni, e dare una mano a chi gli sta intorno. Forse è per questo che per esempio, in amore, non fa mai finta di capire: se non ha capito lo si nota chiarissimamente dalle risposte. E allo stesso modo è per questo che ha sempre un grosso sorriso sulle labbra: la sua avventura lo rende felice, e non può fare a meno di comunicare questa gioia di vivere a tutti coloro che lo circondano.

Ash_con_i_suoi_Pokemon_pokemontimes-itIstintivo, fin troppo?
Com’è anche normale per un ragazzino di 10 anni, Ash si lascia guidare dall’istinto in quasi tutto: entra in avventure e pericoli senza pensarci molto! È così che viene spesso coinvolto in avventure, misteri e tanti guai… di rischi ne corre eccome, ma l’istinto rimarrà sempre una delle sue caratteristiche peculiari. Non è incoscienza, è spirito di avventura che lo conduce nei luoghi più disparati. Col tempo acquisisce esperienza e non fa alcune delle “stupidate” che un allenatore alle prime armi a Kanto faceva, ma la sua natura spontanea lo porta ad agire condotto dalle emozioni più di una volta, anche in tempi moderni. Ed è grazie a questo modo di fare che, spesso, salva la situazione.

 

 

Rapporti coi personaggi

Ash e Misty: il conflitto d’affetto
Spesso i grandi amici dimostrano la loro amicizia reciproca punzecchiandosi continuamente, prendendosi in giro, insultandosi in modo bonario, proprio perché il legame che li unisce è talmente forte da non aver bisogno di essere specificato. Ash e Misty agiscono in questo modo e l’amicizia che li unisce è forte, salda ed innegabile; potranno inseguirsi come cane e gatto anche per tutti gli episodi, ma provano grande stima reciproca e sanno quando esserci e darsi la giusta mano. Non è che gli opposti si attraggono, è semplicemente che chi si scontra si stima!
Leggi maggiori dettagli sul rapporto tra questi due personaggi nella pagina della PokéShipping

Ash e Brock: i compagni infiniti
L’amicizia tra ragazzi è qualcosa di molto  importante per i ragazzi stessi, che mi capiranno bene. Un amico è oro puro. Specie se sai che può essere per te una guida costante, un punto di riferimento e una spalla su cui piangere nel momento del bisogno. Ash e Brock sembrano incarnare questo profilo con la loro avventura che li porta a viaggiare insieme per tantissimo tempo; quattro regioni – una percorsa due volte – sono un’infinità, e il loro legame è incredibile. Basta dare un’occhiata ai due estremi della saga Diamante e Perla, l’inizio (quando si ritrovano) e la fine (quando si separano). Due amici per sempre.

Ash e Vera: maestro e allieva, o è il contrario?
La personalità della giovane Vera di Petalipoli non è mica facile da gestire, ma per lei Ash diventa il punto di riferimento più importante di tutti; una specie di maestro, una guida, quasi un modello da seguire. Poteva essere altrimenti, con un ragazzo d’oro come lui? Vera apprende moltissimo da Ash, e con lui riduce molto i comportamenti più irriverenti, per la grande stima che prova nei suoi confronti. Ma al contempo il ragazzo ha davanti un modo tutto nuovo di vivere i Pokémon, che gli apre orizzonti diversi. Ad esempio le Gare. Alla fine, non è che Ash ha imparato a sua volta?
Leggi maggiori dettagli sul rapporto tra questi due personaggi nella pagina dell’AdvanceShipping!

Ash e Lucinda: armonia perfetta
Ash trova in Lucinda un perfetto corrispettivo dei suoi modi di fare. La sintonia tra i due è totale, e si traduce in una saga con doppio protagonista. Ash non è più l’unico a gestire le situazioni, ma ha accanto una compagna al suo identico livello, che gli tenga testa e contemporaneamente gli insegni un mondo di cose. Mosse sviluppate in collaborazione, Gare Pokémon disputate insieme,  un supporto incondizionato in Palestre e Gare – basti pensare a Lucinda cheerleader – e addirittura l’unico scambio di Pokémon tra protagonisti nella storia della serie. Se questa non è fiducia assoluta, se questo non è stare sulla stessa lunghezza d’onda, allora ditemi voi cos’è.
Leggi maggiori dettagli sul rapporto tra questi due personaggi nella pagina della PearlShipping!

Ash e Iris: due bambini!
La frase tipica che Iris rivolge ad Ash, “sei proprio un bambino”, riassume perfettamente il loro legame: sono entrambi dei bambini! Si somigliano moltissimo nei comportamenti, agiscono in modi simili, e cozzano spesso proprio perché sono come due ragazzini che dicono le stesse cose. Per quanto Iris voglia dare a vedere il contrario, dimenticatevi del suo orgoglio esteriore perché apprezza davvero tanto il suo compagno; e allo stesso modo Ash, che si difende con più o meno lo stesso “spirito di contraddizione”, ha trovato in lei un’amica fedele e dimostra più volte di tenerci moltissimo. Siete proprio due ragazzini!
Leggi maggiori dettagli sul rapporto tra questi due personaggi nella pagina della NegaiShipping!