(SPOILER) Commentiamo insieme la Lega di Alola!

homepage Forum Animazione Pokémon Serie Pokémon Sole & Luna (SPOILER) Commentiamo insieme la Lega di Alola!

Questo argomento contiene 41 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Pika87 1 giorno, 17 ore fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 41 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #76103

    David Z 99
    Partecipante

    (Attenzione, il seguente elaborato contiene spoiler sugli episodi in uscita in Giappone)
    Anche per la serie di “Sole e Luna” la Lega Pokémon è ormai alle porte: sono stati recentemente rivelati i primi due episodi di questo nuovo arco narrativo, che andranno in onda rispettivamente il 30 Giugno e il 7 Luglio.
    Quest’anno però il torneo sembra essere davvero diverso dal solito, poiché non sarà solo Ash a partecipare, ma l’intero cast della Scuola di Pokémon. Questa lega, infatti, nasce con l’obbiettivo degli autori di portare a compimento la crescita e lo sviluppo di tutti i personaggi della serie, i quali, proprio in questi ultimi mesi, hanno conseguito importanti traguardi uno dietro l’altro: Chrys ha ottenuto un potente Vikavolt, grazie al quale ha superato le proprie paure e limiti infantili, Ibis ha capito finalmente cosa fare per migliorare il proprio ristorante, Suiren ora possiede un Primarina e può usare nuove Mosse Z di tipo Acqua, e così via.
    Possiamo dire, insomma, che in linea con il nuovo pattern “slice of life” questa serie abbia poco a poco raccontato le storie di tanti personaggi diversi, le quali abbiano finito poi per prendere una svolta decisiva negli ultimi episodi e trovare, all’interno della Lega Pokémon, il proprio culmine; infine, il fatto che ciascuno di loro ora possegga un Cerchio Z, comunica chiaramente un messaggio molto importante: “se diamo il massimo in quello che facciamo, tutti possiamo ambire allo stesso risultato”.
    Avrete capito che sono in fervida attesa per questo imminente e rivoluzionario torneo, e quindi giungiamo al vero fulcro della discussione: a partire dal 30 Giugno commenterò personalmente ogni singolo episodio in uscita, stipulando addirittura dei voti e condividendo le mie opinioni con ciascuno di voi. Ovviamente non siete obbligati ad agire in questo stesso modo, ma ci terrei comunque che forniste i vostri pareri sulle puntate, dato che si tratta di una novità assoluta per l’anime e ognuno di noi la vede in modo differente.
    Spero che apprezziate l’iniziativa.

    #76189

    Pika87
    Amministratore del forum

    Ottima idea questo topic! La serie secondo me è stata sviluppata benissimo, al contrario di tutte le critiche c’è uno sviluppo di tutti i personaggi davvero notevole ed equilibrato!
    Commentiamo pure la lega qui 😉

    #76449

    David Z 99
    Partecipante

    Ok, ci siamo. Ieri è stato finalmente mandato in onda il primo episodio della Lega Pokémon, e come promesso ecco il mio commento.
    Ovviamente ci saranno spoiler pesanti, quindi se non avete ancora visto nulla vi sconsiglio di leggere. Detto questo, cominciamo!
    STORIA. In parole povere, è stata una puntata normale. La trama segue come base il medesimo schema narrativo utilizzato in altre generazioni, con la presentazione dei vari partecipanti e l’introduzione alle regole del torneo, quindi non c’è troppo da dire: ben eseguita e piacevole da guardare a causa delle interazioni tra i vari personaggi, ma al tempo stesso banale e raramente di impatto.
    Tuttavia, vi sono dei dettagli che rendono comunque questo episodio molto più interessante del solito. Il primo sta nel ritorno della “Forma Z” di Lylia, che come sapete dimostra sempre la volontà del personaggio di andare oltre i propri limiti con fiducia: sono infatti curioso di vedere come le lotte alla Lega influenzeranno il potenziale del personaggio già visto in passato. Se ci pensate, entrambe le volte in cui ha “vinto” una lotta, Lylia è stata aiutata da qualcuno di particolarmente forte (prima Pikachu e poi il Sandshrew Dominante), mentre al suo Pokémon principale è stata relegata una funzione di supporto, e questo significa che, se da un lato le sue conoscenze teoriche le consentono davvero di ideare buone strategie, dall’altro esse hanno funzionato soltanto perché applicate dagli altri – in maniera perciò non troppo dissimile da quando la ragazza ha fatto da diversivo per permettere a Iridio di sconfiggere il Kommo-O dominante. Pur dimostrando dell’effettivo potenziale tattico, Lylia non ha mai preso in mano l’offensiva contando sulle proprie forze, bensì ricevendo il sostegno altrui, e quindi questo torneo rappresenterebbe l’opportunità per poter comprendere tale limite e – magari – “iniziare” a superarlo, sviluppando ulteriormente le proprie abilità latenti anche in vista del suo (possibile) obbiettivo futuro.
    Il secondo dettaglio che mi ha colpito è il momento in cui Ash e Hau si allontanano da Hala mentre quest’ultimo li guarda. In tale scena, il Kahuna sorride nel vedere il nipote pieno di energia, e se da un lato ciò è scontato, dall’altro mi lascia pensare che durante la lotta tra Ash e Hau quest’ultimo mostrerà di essere realmente maturato in qualche modo, e la cosa non può che sorprendermi in positivo considerato che Hau ci è stato introdotto in maniera troppo velocizzata.
    Infine, l’apice di questo episodio sta ovviamente negli ultimi 5 minuti in cui ci viene spiegata la storia di Guzman: è stato un flashback molto breve (ovviamente non potevano dirci tutto quanto in così poco tempo), ma come l’episodio 115 è stato in grado di confermarci quanto lil capo del Team Skull sia l’eterno scartato che abbiamo visto nei titoli per 3DS; Guzman non è mai riuscito a superare il Giro delle Isole o a ottenere un Cerchio Z, e frustrato per tutto ciò ha deciso di diventare più forte a modo suo, abbandonando sia Kukui che Hala (e a questo proposito, bisogna ammettere che negli anni ci è riuscito: ricordate quanto Pikachu ha faticato prima di attivare Passoindietro di Golisopod?). Egli sa di essere un fallito, ma al tempo stesso fa il possibile per essere più forte, e dopo aver incontrato un gruppo di sbandati dalle medesime caratteristiche egli ha dato vita al Team Skull.
    Ma proprio per via di tutto questo, la sua decisione di entrare alla Lega Pokémon apre le porte a un radicale sviluppo del personaggio. Giunto davanti a Kukui, egli afferma che intende diventare Campione solo allo scopo di ostacolare il sogno dello stesso Professore, presumibilmente distruggendola in seguito, ma siamo sicuri che sia realmente così? Io invece credo che Guzman, preso seriamente il discorso di Kukui, abbia finalmente deciso di dare il massimo in qualcosa, anziché scappare per il timore di un fallimento. Considerato sia il suo comportamento nei giochi, sia quel che abbiamo appreso per mezzo della sua backstory, non mi stupirebbe se egli stesse nascondendo i propri veri intenti di fronte proprio a Kukui e Hala, le due persone di cui non condivide i metodi ma a cui, contemporaneamente, sa di essere legato; dulcis in fundo, l’anime riesce (ormai penso l’abbiate capito) a fare dei progressi rispetto alla trama dei giochi anche in merito al rapporto tra Guzman, Kukui e Hala: differentemente dai giochi, dove questo significa poco e niente, nell’anime abbiamo la già citata backstory e due personaggi che si colpevolizzano per non averlo aiutato quando aveva bisogno.
    E oltre a Guzman, la ciliegina sulla torta dell’episodio sta nel discorso finale di Ash: egli non vuole evitare la distruzione della Lega (solo) perché si tratta del suo sogno, ma perché riconosce il valore di una competizione che unisce tutti e desidera partecipare a essa con gli altri; un discorso che calza a pennello con l’idea concepita da Kukui, ossia un torneo il cui obbiettivo, oltre ad eleggere il primo Campione di Alola, è permettere a tantissimi Allenatori di competere per divertirsi e crescere insieme – un concetto che Guzman non comprende, o a cui non da importanza a causa della propria immaturità e del suo carattere testardo.
    In conclusione, l’episodio segue uno schema già visto in altre generazioni e questo rende parte della storia banale e prevedibile, ma al tempo stesso la puntata brilla rispetto al passato perché getta molta carne al fuoco in merito ai personaggi principali di questo arco narrativo; in particolare, Guzman si impone prepotentemente sulla scena quale vero fulcro della Lega, mentre per Lylia e Hau si prospettano grandi cose. E vedere che l’anime continua a progredire rispetto ai giochi in merito allo storytelling è sempre un piaciere. Voto per la storia: 8/10.
    ANIMAZIONI. Sarò breve stavolta: il nulla. Non fraintendetemi, le animazioni in Sun&Moon mostrano sempre una qualità costante, ma qui non c’è stato quasi niente di davvero sensazionale o che avesse un minimo impatto; gli unici momenti in cui l’animazione sembrava essere al culmine sono probabilmente stati l’introduzione di Decidueye, la lotta di Ash, Kawe e Hau contro il Team Skull e il momento in cui Kukui mostra la testa abbassata con tanto di occhiali lucidi, ma a parte queste scene (per giunta piuttosto brevi) l’episodio non aveva proprio niente da offrire – si vedono anche alcuni di quei disegni con gli occhi “a puntini” in più parti, il ché lascia intendere una diminuzione del budget per concentrarsi meglio sulle prossime puntate. Per cui, anche se a malincuore, 5/10.
    •Voto Finale: 6.5/10.

    #77389

    David Z 99
    Partecipante

    Ciao a tutti, ragazzi e… beh, immagino che alcuni di voi si siano chiesti perché questa discussione non stesse andando avanti nelle ultime settimane.
    Semplicemente o ero in vacanza, o l’università mi stava uccidendo. In ogni caso, recupereremo oggi con un unico commento che esprime il mio pensiero riguardo agli ultimi 4 episodi trasmessi, e vi posso garantire una cosa: ci facciamo strada tra numerosi alti e bassi.
    • Ep. 129: “La grande mischia! Battle Royale 151!”
    STORIA. Due parole: totale casino! L’obbiettivo di quest’episodio sarebbe dovuto essere mostrare coloro che erano degni di passare agli ottavi di finale della Lega Pokémon, ma se tutti one-shottano i loro avversari com’è possibile una cosa del genere?
    Dovremmo credere che Shaymin, Eevee e Togedemaru possano sconfiggere gli altri Pokémon con la stessa facilità di Pikachu, Silvally o Turtonator? Non ha nessun senso, e impedisce di percepire come soddisfacenti sia le lotte, accelerate all’inverosimile, sia l’entrata alla Lega di certi personaggi. E parlando di personaggi poco soddisfacenti, dimenticate quel che ho detto all’inizio riguardo alle possibilità di Hau: in questo episodio non abbiamo visto letteralmente NIENTE di lui, mentre se gli avessero dedicato un poco di screentime avrebbero potuto dargli un minimo di spessore caratteriale.
    Gli unici aspetti positivi della puntata sono la lotta tra Plumeria e Liam, che ci consente di ridimensionare la forza di quest’ultimo – per la prima volta messo in difficoltà – in vista della sfida con Guzman, l’annuncio dei prossimi match che diffonde un po’ di hype e, ovviamente, lo scambio di sguardi tra Ash e Iridio in mezzo al Campo Lotta; tuttavia, questi punti non bastano a salvare una puntata incasinata come questa e con tanto potenziale sprecato. (5/10)
    ANIMAZIONI. In questo episodio ci sono state da 10 a 12 animazioni riciclate, e per il resto la grafica era decente ma nulla di speciale. Eccezioni sono però il Dragopulsar di Salazzle, davvero impressionante, la collisione tra Elettrotela e Palla Ombra, e il già citato siparietto tra Ash e Iridio, animato e orchestrato magnificamente. (7/10)
    Voto Totale: 6/10.
    • Ep. 130: “Ibis e Suiren! Super lotta d’amicizia alla massima potenza!”
    STORIA. In breve, le battaglie erano belle e brutte.
    – Ash VS Vicio: in linea con le personalità di Meltan e Vicio, la lotta risulta divertente e carina, ma dal momento che si trattava della prima sfida di Ash e soprattutto di Meltan, Pokémon che non ha quasi mai lottato prima, avrei gradito se avesse avuto più azione;
    – Liam VS Guzman: un po’ mi sa di fanservice sfoggiare una Megaevoluzione solo per venire battuto, ma di sicuro mostra i progressi di Liam, soprattutto perché, in contrasto con quanto visto nel caso di Eevee, Mega-Kangaskhan rifiuta la semplicità del personaggio e utilizza mosse di tipi diversi. Inoltre la sua sconfitta permette di esplorare le capacità di Guzman, in grado di alternare la forza bruta a strategie tanto ingegniose quanto crudeli;
    – Hau VS Manuel Oak: nessun impatto a causa del pessimo trattamento cui ho parlato prima, quindi andiamo oltre;
    – Ibis VS Suiren: la migliore.
    Un rapporto di amicizia realistico tra le due, il legame tra Ibis e la sua Tsareena, tante strategie e l’impressionante evoluzione dei due personaggi: Suiren ha imparato cosa significa lottare con il proprio Pokémon per raggiungere i propri obbiettivi ed è diventata un’Allenatrice molto più forte, mentre Ibis lo apprende solo ora e sfodera per la prima volta una Mossa Z.
    In linea generale, 7/10.
    ANIMAZIONI. Se il precedente episodio aveva delle animazioni riciclate dal passato, questo ne ripete di nuove: in quasi tutti i casi, un attacco “invecchia” in appena pochi secondi dal suo primo utilizzo, come nel caso di Forbice X, Crescipugno, Pestone e via dicendo; inoltre, la Megaevoluzione appare davvero fiacchi rispetto a quelle di Steelix, Gyarados o Aagron.
    L’unica lotta che merita di essere vista, in termini di animazioni, è ironicamente la più inutile tra Hau e Manuel Oak, eccellente dal punto di vista grafico. Inoltre anche il “Floriscoppio Sfolgorante” di Ibis e Tsareena, pur essendo meno dinamico rispetto ad Ash e Rowlet, risulta piuttosto carino. (6/10)
    •Voto Totale: 6.5/10.
    • Ep 131: “Jessie contro James! Un Campo Lotta di amore e verità!”
    STORIA. Tutte le lotte in questa puntata sono spettacolari, ciascuna a modo suo: “Chrys VS Rika” è davvero intensa, “Kawe VS Malpi” mischia brillantemente azione e strategie (sul serio, vedere Marowak inabilitato prima da Corpofunesto e poi da Furto mi ha lasciato di stucco), e “Lylia VS Iridio” mostra la crescita della ragazza, che non solo sfida con coraggio il fratello, ma sfrutta a massimo il potenziale di Bianchino combinando il supporto di Grandine, Mantelneve e Velaurora, con l’offensiva per mezzo di “Criodistruzione Polare”.
    Quanto allo scontro tra Jessie e James, esso si rivela comico al punto giusto e in più mette in scena l’inaspettato ardore di James: vederlo demotivato a causa dell’ego smisurato di Jessie, solo per poi riprendersi grazie al legame con Mareanie e distruggere la stessa Jessie è una gioia per gli occhi, soprattutto perché non è la prima volta che vediamo la ragazza fare la presuntuosa, ma è il primo caso dove finalmente James non ci sta e invece agisce di testa propria! Davvero ottimo.
    Tristemente, però, c’è un grosso problema che non posso ignorare: mi è piaciuta, ma la lotta tra Iridio e Lylia è troppo corta.
    Alcuni potrebbero dirmi che è normale, perché la differenza di forza tra i due è abnorme, ma se ci pensate gli incontri di Chrys e Kawe erano prevedibili tanto quanto quello di Lylia (è impossibile che due protagonisti perdano contro personaggi tanto casuali), ma sono risultati comunque sorprendenti e intensi al punto da far avere dubbi sullo stesso risultato (almeno da parte mia è così); questa lotta, invece, non supera minimamente le aspettative del pubblico, specie se si considera che Lylia utilizza la mossa Z dopo pochi secondi.
    Questo problema porta a un solido, ma non perfetto, 8/10.
    ANIMAZIONI. Lo pensavo già ai tempi dell’episodio 3, e lo ripeto: Masaaki Iwane è fatto per lo stile di Sun&Moon!
    Animazioni meravigliosamente fluide dappertutto, specie l’esplosione comica e gli attacchi di Marowak e Gengar. Giusto qualche scena riciclata nella lotta tra i tipi Spettro, 8/10.
    •Voto Totale: 8/10.
    • Ep. 132: “Superare Decidueye!”
    STORIA. Ok ragazzi, vi avevo avvertito che c’erano stati alti e bassi. E infatti, dopo due puntate promettenti a livello di storytelling, eccoci tornati a un episodio terribile.
    L’inizio forse ci poteva stare, e vedere Rowlet dare il massimo aiutato anche dalla sua famiglia è molto bello, ma l’allenamento a conti fatti non ha portato a niente di concreto; il dialogo tra Ash e Hau non suscita nessun impatto sempre per il pessimo trattamento riservato al personaggio; e infine… oh santo cielo, non ce la faccio proprio a trattenermi: come diamine è saltato in testa agli autori di sprecare due Mosse Z in questo modo sin dall’inizio della lotta?!
    Capisco che forse volevano incentrare lo scontro sul piano delle abilità tattiche degli Allenatori anziché sul Potere Z come in passato, e non è neanche una cattiva idea, ma davvero dobbiamo assistere ad Ash che sbaglia il tempismo, o a “Dardoassalto Spettrale” che verrà usato, per la prima e unica volta, solo allo scopo di distruggere un costume?!
    Io non ho parole. L’unica cosa che si salva, a parte l’inizio come già detto, è la lotta tra James e Iridio, che paradossalmente viene costruita su una base molto più ferrea per quanto riguarda il membro del Team Rocket: questi non solo ha un dialogo sincero con Mareanie, ma inaspettatamente viene anche perdonato da Jessie, e insieme tutti decidono di andare avanti. Storia semplice, ma logica e ben realizzata.
    Inoltre è interessante notare come Iridio e Lycanroc, sulla scia dell’episodio 105, stiano adottando sempre di più lo “stile Ash”.
    Ma di nuovo, questo scontro e l’inizio sono gli unici aspetti positivi. (4/10)
    ANIMAZIONI. In generale, davvero ottime animazioni: “Dardoassalto Spettrale” è uno spettacolo a livello visivo, e anche la Mossa Z di James e Mareanie, Danzadipiume e persino il fuoco negli occhi di Rowlet a inizio puntata sono meravigliosi.
    Il comparto grafico salva tutto, 9/10.
    •Voto Totale: 6.5/10.

    #77390

    David Z 99
    Partecipante

    Oh, un’ultima cosa!
    Ho cambiato il mio voto all’episodio 128, quello di introduzione.
    La grafica era migliore di quanto pensassi, per cui da 6.5 passiamo a un 7.5/10 in totale.

    #77743

    David Z 99
    Partecipante

    Due episodi, due commenti!
    Episodio 133: “Lotta decisiva! Baldeali contro Aeroattacco!”.
    STORIA. Il presupposto di questo episodio mi è piaciuto molto: siccome Rowlet non può reggere a lungo gli attacchi del suo stadio evolutivo finale, ma al tempo stesso possiede un vantaggio di tipo, la strategia di Ash si basa sull’utilizzo di Danzadipiume per la difesa e Baldeali per attaccare. Anziché ricadere nelle solite forzature presentate in passato da episodi di questo genere, ci troviamo di fronte a un confronto più logico, dove vengono messi in evidenza dall’inizio alla fine i limiti del Pokémon Aliderba; e parlando di logica, ha senso anche che Aeroattacco non abbia funzionato, perché come detto da Kawe non si era caricato a sufficienza.
    Ora però sorgono i miei problemi.
    Tanto per cominciare, nonostante quanto detto è un po’ insoddisfacente vedere Rowlet vincere con soli due colpi, considerato poi che il suo avversario lo ha dominato attacco dopo attacco; ma soprattutto, ciò che davvero non riesco a ignorare è la conclusione dello scontro: può qualcuno spiegarmi cos’è successo con Danzadipiume alla fine? Rowlet si è tolto di dosso le penne cui era attaccata la freccia?
    È successo tutto dal nulla, senza nessuna spiegazione. E questo è grave: è grave perché significa che, nonostante gli ottimi presupposti prima citati, Ash ha trionfato su Hau in maniera forzatissima; già non avevo accettato quella scemenza delle mosse Z all’inizio, ora volete dirmi che devo mandare giù anche questo?
    Devo mandare giù che, mentre Hau ha dimostrato solide strategie con Cucitura d’ombra e Aeroattacco, ponendo davvero in difficoltà Ash, lo stesso Ash se l’è cavata per pura fortuna, “mettendo in ombra” la combo di Danzadipiume e Baldeali?
    Questa conclusione mi ha lasciato con l’amaro in bocca, l’ammetto. Tuttavia, chiudiamo il discorso “Ash VS Hau” con quello che a mio avviso è il momento migliore di tutto il match: Rowlet si addormenta sul campo.
    Ebbene sì, ciò che ha causato il *facepalm* di moltissimi fan, per me è invece l’apice di questa puntata: non solo ha senso che Hala, sapendo come Rowlet tenda a dormire eccessivamente, non abbia voluto far vincere suo nipote così, ma soprattutto è stata una trovata geniale per ironizzare sul cliché dell’anime maggiormente conosciuto; tutti sappiamo che, arrivato a un certo punto, Ash viene sempre sbattuto fuori da ogni torneo, e con questa puntata gli scrittori ci hanno trollato alla grande.
    Chiuso il discorso “Ash VS Hau”, passiamo infine all’ultima perla dell’episodio, ossia la lotta tra Kawe e Chrys: il discorso di quest’ultimo mostra un’incredibile maturazione da parte del personaggio, adesso desideroso di battere un amico che fino a poco prima non avrebbe mai pensato di affrontare, e le strategie usate per contrastare Charizard sono degne di nota.
    Quindi, sommando i punti deboli della performance di Ash alla logica dietro la lotta, e allo sviluppo sorprendente di Chrys, ho deciso di dare un mezzo voto alla storia: 7.5/10.
    ANIMAZIONI. Come sempre, la grafica di Sun&Moon è spettacolare: Baldeali e (soprattutto) Aeroattacco sono i momenti migliori, ma anche le espressioni sconvolte e tristi di Ash e Hau, il Fendifoglia di Decidueye all’inizio e i movimenti aerei dei due sono stati resi ottimamente.
    OST davvero buone in generale, e sebbene corta anche la lotta tra Charizard e Vikavolt è stata piuttosto fluida.
    Niente da dire insomma, 10/10.
    • Voto Totale: 8.75/10.
    Episodio 134: “Tutti alla massima potenza! La strada verso le semifinali!” (alias “Il miglior episodio finora trasmesso!)
    STORIA. Un titolo simile non poteva essere più accurato.
    Entrambe le lotte sono abbastanza scontate, ma al tempo stesso davvero intense: l’eccellente maturazione di Chrys iniziata nel precedente episodio prosegue, con il protagonista che continua a contrastare ogni azione di Kawe approfittando della paralisi avversaria, e decidendo anche di affrontarlo a viso aperto con la mossa Sprizzalampo, anziché continuare ad attaccare da lontano; d’altra parte, Kawe riconosce l’impegno, la determinazione e i miglioramenti del suo amico e inizia ad avere numerosi grattacapi, fino a quando però non trova un’apertura e dimostra la sua schiacciante superiorità con un’unica “Picchiata Devastante”.
    In una sola parola, EPICO – tranne che per un dettaglio, ma ne parleremo dopo.
    Passando al secondo match, sicuramente l’impressione migliore me l’ha data il capo del Team Skull: in tutte le sue lotte (contro Ash, Liam e adesso Suiren) egli ha dimostrato capacità degne di un Allenatore della sua esperienza, rivelandosi in grado di alternare dalla forza bruta a tattiche precise, seppur apparentemente crudeli; infatti, come quattro episodi fa ha sfruttato la posizione del cucciolo di Mega-Kangaskhan per colpire più spesso, proprio in quest’occasione mostra di aver studiato la propria avversaria ed elaborato una contro-strategia a Canto Effimero, usando Colpo Infernale per ferire la gola di Primarina.
    Non devo poi spiegare la potenza o la resistenza di Golisopod, in grado di incassare tutti colpi e di tagliare letteralmente in due una mossa Z, così come non devo soffermarmi troppo su quanto intensa sia diventata la battaglia quando lo stesso Golisopod ha cominciato a tartassare Primarina di Velenpuntura – anche se trovo piuttosto forzato il fatto che abbia resistito a così tanti colpi, essendo in teoria una mossa superefficace. Ma nonostante tutti i problemi, Suiren dà il massimo fino alla fine, e nonostante la sconfitta, riconosce le abilità del suo avversario e afferma di voler diventare un’Allenatrice più forte: sono stupefatto, parliamo della stessa ragazza che all’inizio voleva solo esplorare il mare una bolla e non aveva obbiettivi concreti?
    Insomma, questo episodio ha tutto: due personaggi che maturano esponenzialmente, uno che viene esplorato e lotte intense dall’inizio alla fine.
    Gli unici difetti che potrei trovare sono Vikavolt che tiene testa alla mossa Z, scena a mio avviso poco credibile, e la stessa mossa Z che sconfigge l’avversario in un colpo: in quest’ultimo caso, soprattutto, da un lato possiamo dire che conferma quanto Kawe sia superiore a Chrys, ma dall’altro, se ci fate caso, nel 90% delle lotte “pre-Lega” le mosse Z hanno sempre one-shottato l’avversario in maniera ripetitiva, mentre con la Lega di Alola abbiamo finalmente visto esiti diversi; per cui, tornare “alla vecchia maniera” può sembrare un po’ deludente.
    Ma anche con questi due piccoli problemi nella lotta tra Kawe e Chrys, e quello già citato nel caso di Primarina, posso affermare senza dubbi che questo è in assoluto il miglior episodio della Lega Pokemon di Alola in quanto a storytelling. (10/10)
    ANIMAZIONI. Sfortunatamente, se la storia era eccellente le animazioni non lo erano altrettanto. Durante la battaglia aerea di Charizard e Vikavolt si possono notare leggeri cali di frame, ed eccetto Sprizzalampo e Colpo Infernale (per giunta neanche tanto spettacolari), la grafica si mantiene su livelli standard, senza pretendere troppo. Direi un 6/10.
    •Voto Totale: 8/10.

    #77872

    David Z 99
    Partecipante

    *Facciamo 9/10 per l’ep. 134.
    Al contrario di altre lotte dove il risultato era prevedibile, specie la precedente tra Chrys e Kawe, durante l’incontro di Suiren non vi è stato quasi nessun momento dove potessi ricredermi sul risultato, se non quando Surf ha bloccato Missilspillo e le zampe di Golisopod erano congelate; invece, “Kawe VS Malpi”, “Chrys VS Rika” e “Kawe VS Chrys” sono esempi di lotte dove c’è tensione, e dove il vincitore fatica visibilmente a causa della forza o delle strategie dell’avversario.
    Quanto alle animazioni, il voto rimane invece lo stesso, per cui alla fine è un 7.5/10.

    #78189

    David Z 99
    Partecipante

    *voto definitivo per la puntata 133: 8.5/10
    *voto definitivo per la puntata 134: 7/10
    (chiedo scusa se ho modificato così in ritardo entrambi i giudizi, ma che volete farci? Più vedo, più mi vengono dubbi)
    Ep. 135: “Le semifinali! Kawe VS Iridio!”
    STORIA. Questa puntata si è rivelata molto gradevole.
    Prima della lotta, ciò che mi è piaciuto di più è stato sicuramente l’atteggiamento di Plumeria: al contrario di quegli imbecilli delle reclute, lei sembra preoccuparsi molto per il Boss, segno che lo conosce bene. Se ci pensate, non è la prima volta che qualcosa del genere accade, dato che nell’episodio 115, una volta che Kukui menziona la fuga di Guzman dal Giro delle Isole, Plumeria guarda lo stesso Guzman come se compatisse una sorta di dolore, e nell’episodio 128, mentre il capo sgrana i denti di fronte ai partecipanti della Lega, lei lo fissa con un’aria non troppo diversa rispetto a quella della puntata odierna.
    Prima le lotte, poi il suo passato con Kukui e adesso il rapporto tra lui e Plumeria… Più la serie va avanti, più penso che la controparte animata di Guzman abbia fatto degli enormi progressi rispetto a quella videoludica. Impressionante.
    Parlando dell’evento principale di oggi, ossia la semifinale tra Kawe e Iridio, devo dire che è stata spettacolare dall’inizio alla fine. Mi aspettavo che il biondo dominasse il proprio avversario forte di maggiore abilità ed esperienza, ma alla fine entrambi hanno dato il massimo: da una parte, Iridio ha dimostrato grande forza e persino progressi, visto che Lycanroc è stato capace di muoversi liberamente anche nello stato “berserk” provocato da Oltraggio, invece di lanciarsi continuamente all’attacco; d’altra parte, però, Kawe ha saputo combinare egregiamente potenza e strategie, usando Fuococarica come finta, per poi colpire con Metaltestata, spaccando il Pietrataglio e cogliendo di sorpresa con Gusciotrappola.
    È addirittura riuscito a sconfiggere Lycanroc, questa è stata la vera sorpresa!
    Ci sono però due aspetti che non ho apprezzato, ossia l’intermezzo del Team Rocket (decisamente inutile alla trama) e l’apprendimento “improvviso” di Focalcolpo da parte di Turtonator: sì, non è la prima volta che vediamo un Pokémon apprendere una nuova mossa durante una lotta, ma il fatto è che ci troviamo al torneo della Lega, dove dovresti vincere grazie alle tue abilità e non a colpi di fortuna; tuttavia, non ci starò troppo male dal momento che abbiamo visto forzature maggiori in questa Lega – vi ho già spiegato quanto sia stato per nulla legittimo il modo in cui Ash abbia schivato sia Dardoassalto Spettrale che Aeroattacco, al confronto questa scena non è nulla.
    Criticherei anche che questa è stata una lotta 2v2 e non 3v3, ma in realtà non mi interessa molto: è stata comunque piena di azione. (8/10)
    ANIMAZIONI. Oggi la grafica era davvero travolgente in entrambe le lotte: Codadrago, Fuococarica e lo sguardo “impazzito” di Lycanroc, tutte animazioni meravigliosamente fluide.
    L’unico difetto che potrei trovare sono le solite animazioni riciclate dai precedenti episodi, ma ciononostante una grafica eccellente. (10/10)
    •Voto Totale: 9/10.

    #78344

    Pika87
    Amministratore del forum

    Recupero un po’ commentando il mio episodio preferito della lega, finora 😀
    Ovvero Ash vs Hau, proprio per l’elemento comicità di Rowlet (che adoro) che si addormenta 😂
    La scena è stata davvero sorprendente e, dato che sapevo già i titoli dei prossimi episodi, mi ha davvero sorpreso. Ho detto “e mo che fanno?”.

    Ti rispondo alla domanda su Danzadipiume. Forse dovrei rivedere la scena, ma da quello che ho capito (senza sottotitoli), mi è sembrato abbia usato Danzadipiume a mo di Sostituto (ho intuito potesse essere una tipica genialiata di Ash / dei Pokémon di Ash). Poi non so, dovremo rivedere i sottotitoli o il doppiaggio.

    Riassumendo molto velocemente, solitamente gli episodi incentrati sulle lotte lotte e sempre lotte non sono i miei preferiti, ma devo dire che questa lega si sta distinguendo molto dalle altre. Forse per il fatto che tutti sono personaggi conosciuti durante l’intera saga, sta risultando per me personalmente molto interessante.

    #78461

    David Z 99
    Partecipante

    Pika87, ho visto l’episodio con i sottotitoli e nessuno spiega niente. Accade perché accade, questo non mi piace.
    E purtroppo Sun&Moon non è nuova a scemenze del genere…
    Comunque, ecco il commento per l’episodio 136 (ce l’ho già pronto da un po’ a dire il vero, ma gli esami mi hanno impedito di collegarmi a Internet spesso).
    STORIA. L’avrò detto un milione di volte, ma adoro come Guzman è stato trattato nella serie animata: l’ultimo episodio ha fatto un grande passo avanti nell’approfondire la backstory introdotta con l’inizio della Lega, mostrando i vari trofei di secondi e terzi posti che egli ha ottenuto nel corso della propria carriera.
    Chi ha giocato ai titoli per 3DS conoscerà probabilmente questi trofei, dato che è possibile visitare la casa di Guzman durante il post-game, e comprenderà quindi come egli sia davvero, tanto nell’anime quanto nel gioco, un eterno perdente; nonostante questo, egli però si definisce nella serie come “un Allenatore imbattuto”, il ché suscita ulteriori domande sul suo personaggio, che possiamo presupporre troveranno risposta la prossima settimana o nelle puntate a venire. Per quanto mi riguarda, credo che la sua sia solo una finta per nascondere un passato di insuccessi cui solo Plumeria è al corrente, ma staremo a vedere.
    Passando alla lotta tra lui e Ash, non è stata intensa come “Pikachu VS Golisopod”, ma comunque ben realizzata. Un inizio strategico da parte di Guzman, che usa Retromarcia per sostituire Scizor con Golisopod, seguito da diversi botta e risposta tra quest’ultimo e Torracat: all’inizio Idrobreccia e Colpo Infernale danneggiano seriamente il Pokémon Pirofelino senza che questi riesca a fare molto, ma poi l’ultimo trova un apertura e inizia a colpirlo sul petto (dove è più vulnerabile) con Rogodenti e vari Vendetta; e poi… arriva il mio momento preferito.
    Quando Torracat sta per lanciare un Fuocobomba, Golisopod attiva Passoindietro e lascia che sia Scizor a subire il colpo, venendo one-shottato, e la vista del suo Pokémon K.O provoca nel boss del Team Skull un grande shock, essendo la prima “sconfitta” subita dopo anni, cosicché egli rimprovera Golisopod per le sue azioni. Ma il rimprovero di Golisopod è fondamentale perché chiude il cerchio con quanto detto finora sul personaggio di Guzman: è chiaro, cioè, che Guzman non si cura di cosa provano i suoi Pokémon.
    Golisopod ha abbandonato la lotta perché spaventato dalla forza del proprio avversario, ma anziché ascoltarlo e stargli vicino il suo Allenatore gli ha gridato contro, preoccupato esclusivamente dell’incontro; anche se i due hanno sicuramente costruito un solido legame negli anni, a causa della sua arroganza e del suo carattere testardo Guzman non riesce a comprendere il proprio partner fino in fondo, e questo spiega anche il perché dei trofei visti prima o come mai non sia stato in grado di usare le mosse Z.
    Ed è inutile dirvi come tutto questo rafforzi il contrasto tra lui e Ash: anche l’Allenatore di Biancavilla ha conquistato poche vittorie significative, ma ciò non ha mai influito negativamente sul rapporto che ha con i propri Pokémon, ed egli si è sempre curato dei loro sentimenti; ecco perché, giunto ad Alola, è stato capace di riuscire subito in quello che l’amico di Kukui aveva provato per anni, mostrando a che livello può arrivare il legame che crea con Pikachu e gli altri.
    In conclusione, Guzman e la sua lotta con Ash sono stati l’apice di questa puntata. Com’era il resto?
    Onestamente, il Team Rocket e Bewear sono serviti solo ad allungare il brodo inutilmente, come al solito, e lo scontro tra Kawe e Iridio ha una fine piuttosto confusionaria; perché “confusionaria”? Beh, se da un lato la vittoria di Iridio per mezzo della ROM Fuoco è una mossa degna di nota, quello che mi ha confuso sono le parole di Kawe quando definisce Ash come “un suo rivale”.
    Kukui aveva accennato ad una potenziale rivalità tra i due sin dall’inizio della serie, ma a conti fatti questa rivalità non ha mai avuto un ruolo effettivo: i due competono e si allenano amichevolmente per il 99% delle volte, e gli unici casi in cui il loro rapporto sembra essere su un piano differente sono proprio l’annuncio della Lega e l’ultima puntata prima che la stessa venga aperta (oltre che il momento in cui decidono entrambi di affrontare Tapu Fini); gli autori non si sono mai focalizzati tanto su questa possibile storyline, e adesso la tirano fuori? Tipica inconsistenza alla Sun&Moon.
    Quindi, anche se il Team Rocket e la conclusione della lotta di Kawe mi hanno lasciato così così, Guzman e la sua lotta contro Ash sono stati spettacolari. (8/10)
    ANIMAZIONI. Ottime anche oggi.
    Sia il Tritartigli di Silvally che il Rogodenti aereo di Torracat erano veramente fluidi, anche se a livello di disegni e animazioni il picco della puntata sta di sicuro nelle espressioni facciali di Guzman alla fine, che erano impressionanti; sfortunatamente, però, ben poco di tutto questo era roba da farti impazzire, specie se paragoniamo la puntata alla precedente, e l’episodio è anche pieno di animazioni e modelli riciclati, e in particolare c’è una scena che mi ha stupito (in negativo): dopo aver sferrato Vendetta a distanza ravvicinata, Torracat magicamente torna nella posizione in cui era prima e usa di nuovo Nitrocarica? WTF?
    E anche la sequenza in cui Torracat schiva il Missilspillo avversario è stata riciclata, per non parlare della colonna sonora che ormai viene usata dall’inizio della Lega in varie occasioni (7/10).
    •Voto Totale: 7.5/10.

    #78750

    FireForce XY
    Partecipante

    Episodio di oggi veramente molto bello! Per la seconda volta il nostro Ash raggiunge la finale di una Lega Pokémon (speriamo con risultati migliori rispetto a Kalos).
    Per prima cosa, devo dire che vedere Ash combattere e, sopratutto, vincere contro un personaggio importante di un gioco, mi ha fatto una certa impressione. Fino ad adesso Ash non aveva mai vinto contro avversari presi direttamente dal gioco che avessero un ruolo veramente importante all’interno di esso. Gary e Barry credo siano stati gli unici. Il fatto che Guzman sia, oltre a questo, il capo del Team malvagio di turno da a questa vittoria un sapore ancora più sorprendente. Ricordiamoci che fino ad ora Ash aveva lottato solamente contro Elisio, ma aiutato da Alan. Questa è dunque la primissima volta che Ash affronta un capo di Team in una lotta 1vs1 e vince contro di esso. In realtà ha sconfitto anche Samina in questa seria ma quella non la definiriei una vera e propria lotta.

    Passando oltre alla lotta, i sentimenti che Guzman esterna in quest’episodio lo identificano molto di più di quanto non facessero i suoi dialoghi nel videogioco. Ho sentito mille critiche su questa serie, ma a mio avviso essa ha migliorato o ampliato tantissimi aspetti dei personaggi suoi protagonisti, rispetto al gioco d’origine. Guzmam quì appare come un personaggio completo, frustrato dalla sua debolezza e dai suoi molteplici insuccessi. Curioso che sia stato un’ulteriore sconfitta ad aprirgli gli occhi e a fargli capire il valore dei legami tra lui e i suoi Pokémon. Vedere Ash lottare come una cosa sola con i suoi Pokémon gli ha fatto capire come tra allenatore e Pokémon ci debba essere un rapporto alla pari e non di subbordinazione. Ciò infonde un significato alla lotta molto profondo e rende la vittoria di Ash, non solo un motivo di felicità per noi suoi fan, ma anche una dimostrazione di come Ash rappresenti la vera essenza dell’allenatore.

    Se parliamo di strategie e mosse, promuovo l’episodio a pieni voti. Sia Ash che Guzman hanno dato il meglio di loro, e le tecniche da loro addottate rispeccheno perfettamente i loro caratteri opposti. Devo complimentarmi per come hanno reso in particolare lo stile di Guzmam violento e aggresivo, dando giustizia al suo soprannome “Re della Distruzione!”.
    Le animazioni sono al top come sempre e non ho notato sbavature eccessive. Spero ora in una finale esplosiva e super emozionante! Speriamo che SL continui a farci sognare.

    #78771

    David Z 99
    Partecipante

    FireForce XY, lieto di vedere finalmente qualcun altro che commenta!
    Hai perfettamente ragione su tutto. Guzman nell’anime, pur essendo stato introdotto in tempi relativamente recenti, è stato esplorato a 360° gradi e ha fatto dei passi enormi rispetto al videogioco, dove troppe cose venivano lasciate alla pura interpretazione senza un approfondimento vero e proprio (pure io l’ho scritto più volte in questa discussione), e questo episodio non fa altro che chiudere definitivamente la sua storia: Plumeria che conferma sia le somiglianze tra lui e Golisopod, sia come egli rappresenti un barlume di speranza per i membri del Team Skull, anch’essi degli sbandati privi di futuro; l’ennesimo flashback in cui il personaggio appare frustrato per i propri fallimenti; e la frase “Guzman, che diavolo combini?!” che rivolge a sé stesso quando comprende i sentimenti di Golisopod e il legame che li unisce.
    Tutto perfetto, senza ombra di dubbio. Devo poi citare Hala e Kukui orgogliosi, la scena in cui il boss del Team Skull sostiene Golisopod per un braccio e il momento in cui si riunisce con le sue reclute, per una volta desiderose di impegnarsi nella loro vita?
    Davvero non ho parole. La caratterizzazione e l’evoluzione di Guzman, nella serie animata, sono stati eseguiti a regola d’arte, non c’è niente di sbagliato.
    Sfortunatamente, però, devo contraddirti su una cosa: la lotta tra Pikachu e Golisopod, che a mio avviso è il vero difetto della puntata odierna.
    Non fraintendermi, era buona, ma a conti fatti consisteva in poche scene, poiché il reale focus dell’episodio era il personaggio di Guzman: il suo flashback, i suoi pensieri e anche le preoccupazioni di Plumeria, girava tutto intorno a lui.
    E a mio avviso il focus non sarebbe dovuto essere incentrato solo sul boss del Team Skull, ma anche sulla lotta in sé. Questa semifinale era (forse) il match più atteso di tutta la Lega, perché Ash aveva promesso che avrebbe fatto il possibile per fermare Guzman, e quindi dal punto di vista della “lotta”, del combattimento tra i due, sarebbe dovuto essere pieno d’azione e strategie; era logico aspettarsi molta psicologia e uno studio più approfondito del personaggio (SL ha già fatto una cosa simile, ai tempi, con la Grande Prova di Augusto), ma non al punto da mettere in ombra l’andamento generale dello scontro; se dovessi dire cosa mi ricordo a primo impatto della lotta, sarebbero il Fulmine sferrato allo stomaco di Golisopod e l’ultimo contatto tra Codacciaio e Idrobreccia, ma al di là di questo il potenziale del match è andato sprecato per molte parti – specie perché Guzman fino ad ora è stato mostrato essere piuttosto forte, e ciò, unito alla dichiarazione di Ash & Co. all’apertura della Lega, aveva messo molto hype.
    In conclusione, ho adorato la vena psicologica e introspettiva dell’episodio, e lo considero pure una degna conclusione alla storia di Guzman tracciata finora, ma avrei voluto vedere molto di più dal punto di vista della lotta.
    Non credo di dover dire nulla sulle animazioni: Masaaki Iwane regna sia nelle scene di azione che in quelle psicologiche. In particolare, ho apprezzato le linee cinetiche, i lineamenti del volto usati per esprimere le emozioni e le ombre sui volti di Plumeria e Guzman, i quali hanno conferito un tono più dark a tutto.
    Semplicemente spettacolare.
    Il mio voto per questa puntata è 9.25/10 – 8.5/10 per la storia e 10/10 in merito alla grafica -, anche se mi dispiace vedere come la puntata sia stata tanto vicina, e al tempo stesso tanto lontana, al voto massimo.

    #79017

    Pika87
    Amministratore del forum

    Molto bella la scena dell’evoluzione di Meltan, è tra le mie preferite di quest’arco per luci e colori, assieme alla scena al tramonto pre-lega.
    Per me Rowlet è il vero protagonista tra i Pokémon di Ash, immancabile la sua reazione nel vedere Melmetal.
    Questa prima parte della lotta è stata davvero intrigante e vivace. Purtroppo una sconfitta per Melmetal era prevedibile in quanto appena evoluto. Non mi sarei aspettato invece Pikachu vs Silvally. Inoltre sorpresa anche dopo, vedendosi davanti Lycanroc pensavo che avrebbe ritirato Pikachu per utilizzarlo poi nell’eventuale finale vittoriosa (a quanto pare sarebbe un pattern: se Ash vince la lega deve farlo per forza con Pikachu?!) e mandare quindi Lycanroc vs Lycanroc. Tuttavia tanto alla fine era in realtà Zoroark (chapeau agli utenti dei forum inglesi che lo avevano predictato!).

    A questo punto secondo voi come potrebbe proseguire la lotta? Pikachu continuerà a fronteggiare Zoroark e la finalissima sarà tra i due Lycanroc?

    #79018

    David Z 99
    Partecipante

    Pika 87, sì. Credo che Pikachu riuscirà a sconfiggere Zoroark e poi la lotta finale sarà tra i due Lycanroc.

    #79019

    David Z 99
    Partecipante

    L’episodio odierno è stato davvero buono, ma per certi versi mi è sembrato pure “dolce-amaro”.
    Tanto per cominciare, mi spiace doverlo dire ma il match tra Pikachu e Silvally mi sa di potenziale sprecato: si inizia con il secondo che supera fin da subito la velocità del primo, schivando Attacco Rapido in maniera impressionante per poi marcarne i movimenti in corsa, e tutto ciò conferisce più hype alla lotta; ma non appena Pikachu trova il modo di avvicinarsi, per mezzo di Elettrotela, è sufficiente un singolo Codacciaio per mettere K.O Silvally…
    Non vi sembra troppo corto come scontro?
    Non fraintendetemi, quella di Ash è stata una strategia fantastica, ma avrei preferito vedere di più. Alcuni diranno che Melmetal ha fatto gran parte del lavoro, ma a me Silvally non ha dato l’impressione di aver subito troppi danni dall’avversario; e anche se fosse, comunque rimane uno scontro di soli 2 minuti, troppo frettoloso per Pikachu e Silvally, troppo rapido per i due Pokémon più iconici di Ash e Iridio, dai quali ti aspetti qualcosa di epico…
    Chiedo scusa ragazzi, solitamente non sono così soggettivo quando commento, ma per me è un peccato vedere una sfida che comincia così bene, solo per chiudersi troppo velocemente e “infrangere” l’hype. Un vero peccato.
    Parlando invece di Melmetal, la sua sconfitta era abbastanza scontata conoscendo l’esperienza e la forza di Silvally, quindi non costituisce un problema troppo grande, ma i lati negativi ci sono comunque. Ad esempio, vi rendete conto che questa è la prima vera lotta ufficiale di Meltan (né Vicio né Morel hanno tirato fuori il suo vero potenziale, essendo i loro match troppo corti e alle volte comici)?
    La prima vera lotta di questo Pokémon è avvenuta solo da evoluto, solo dopo che lo stesso Meltan ha deciso di evolversi per divenire più forte, chiamando pure i suoi amici per dargli manforte… e si è rivelata una sconfitta.
    Ripeto, è realistico in tutto e per tutto e la cosa non può che farmi piacere, ma più ci ripenso più mi sembra quasi paradossale. Per giunta, la mancanza di una caratterizzazione più profonda per Meltan rovina anche l’evoluzione in sé: che emozione dovrebbe darmi vedere l’evoluzione, uscita fuori dal nulla, di un Pokémon che fino ad ora non ha fatto niente di grande impatto? Che sia già successo con casi come Kingler, Roggenrola e Sewaddle, non significa che vada bene davvero.
    Ma per fortuna, nonostante tali difetti, la lotta tra Melmetal e Silvally è stata comunque molto buona: il primo domina con la potenza e attraverso un’intelligente combo di Pugni Corazzati e Cannonflash, mentre il secondo usa la velocità per trovare un’apertura e sfruttare la ROM Lotta, surclassando infine l’avversario in merito a forza. Criticherei solo il fatto che – al di fuori della combinazione prima citata – Pugni Corazzati è stato utilizzato all’eccesso, al contrario di Silvally che ha “variato” maggiormente, ma in fin dei conti credo che non si possa fare granché a livello di coreografia con un Pokémon tanto grosso.
    Ultimo ma non per importanza, il finale a sorpresa con Zoroark è davvero intelligente e ricorda molto i giochi, tanto di cappello agli autori.
    In conclusione possiamo dire che questo episodio rispecchia a pieno il titolo “scontro tra rivali!”, essendo che Ash e Iridio danno entrambi prova delle loro abilità e contrastano l’uno le mosse dell’altro continuamente, mostrando anche rispetto reciproco. Lo scontro in sé presenta così dei bei momenti sia per azione che per strategie, tuttavia il focus mal riuscito su Melmetal e l’hype suscitato (e poi infranto) con “Pikachu VS Silvally” impediscono di apprezzare pienamente la puntata.
    In definitiva, 7/10. Veramente buono come inizio, ma non fenomenale.
    ANIMAZIONI. La scena migliore dal punto di vista grafico è stata indubbiamente l’animazione di Pugni Corazzati, anche se ripetuta un paio di volte, e in generale l’intera lotta è stata piena di animazioni impressionanti: l’Attacco Rapido di Pikachu (entrambe le volte, anche se preferisco la prima), il Fulmine che impatta su Zoroark, Ombrartigli e persino, evitando per un attimo la lotta, gli sguardi del Team Rocket che trama nell’ombra.
    Purtroppo però non posso dare un punteggio massimo all’animazione a causa dell’evoluzione di Meltan, che tristemente sarebbe dovuta essere l’evento principale ma è finita per essere animata in maniera alquanto generica; inoltre questo è l’ennesimo episodio che ricicla l’OST del Trio Regi nei giochi R/Z/S e nei rispettivi remake, dopo quelli di Liam, Hau, Suiren e Guzman, il ché rende la cosa un po’ noiosa. (8/10)
    Quindi il voto totale, per questo episodio, è un 7.5/10. Non entusiasmante quanto le lotte disputate contro Sandro, Paul o Alan, ma di sicuro una buona prima parte per la finale della Lega.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 41 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Seguici sui social!

5,903FansMi piace
10FollowersSegui
106FollowersSegui
5,310IscrittiIscriviti

Pokémon Talk!

“Pocket Monsters”: analisi e teorie sulla nuova serie animata

Attenzione Spoiler: Questo articolo può contenere informazioni su episodi non ancora trasmessi in Italia. Continua la lettura dell'articolo se vuoi leggere possibili anticipazioni sulla...

Articoli più letti

Più commentati

Notizie recenti