ESCLUSIVO – Junichi Masuda parla di Pokémon X e Pokémon Y

9
Junichi Masuda parla di Pokémon X e Y pokemontimes.it

Junichi Masuda, a capo della lavorazione di Pokémon X e Pokémon Y ha introdotto a modo suo i giochi, lasciandosi sfuggire due piccoli dettagli che potrebbero essere due grandi novità di questa nuova generazione Pokémon, che vi riportiamo addirittura in esclusiva mondiale:
“Il nostro scopo è quello di portare un genuino intrattenimento che potrà essere apprezzato simultaneamente da tutti, dappertutto. Pokémon mai visti appariranno a tutti per la prima volta, allo stesso tempo; Pokémon che si materializzeranno per come sono, di fronte a te! Stupefacenti e dinamiche lotte Pokémon. Bellissime visuali mozzafiato grazie al completo utilizzo dei vantaggi del sistema 3DS.
Un sistema di comunicazione innovativoti farà sentire ancora più connesso con i giocatori di tutto il mondo mentre giochi.
Un nuovo sistema di lotta che consente ai Pokémon di divenire ancora più forti man mano che il vostro legame con loro aumenterà.

Pokémon X e Pokémon Y – la sesta ed evoluta generazione Pokémon

Sembra proprio che possiamo aspettarci davvero grandi cose da questi giochi, e speriamo siano davvero apprezzabili come prevedono!
Cosa vi aspettate da questo annuncio? Come sarà il nuovo sistema di comunicazione e il sistema di lotta? Largo alle vostre idee, siamo curiosi di leggerle tra i commenti!

Un ringraziamento va al nostro utente Silver per la segnalazione!

Avvertenze: Pokémon Times è contro le guerre tra siti e cita le fonti delle notizie. Preghiamo chiunque voglia riportare parzialmente o integralmente questa news e le proprie traduzioni e dettagli, di indicare PokemonTimes.it come fonte per evitare qualunque tipo di dissidi e garantire al Pokéweb di rimanere sereno e vivibile. Grazie!

9 COMMENTI

  1. Non c’è alcun dubbio che verranno sfruttate le caratteristiche StreetPass del 3DS, quello è poco ma sicuro! Sul sistema di lotta, non saprei, mi va bene così come è. Però penso/spero che sia possibile coccolare i propri Pokémon con il pennino della console per affezionarci ancora di più a loro, in pieno stile Nintendogs, o Kingdom Hearts 3D. Potrebbe essere un nuovo elemento di coinvolgimento tra la persona reale e il gioco. Non sarebbe male neanche il comando vocale *__* Charizard, usa Vampata!!!!

  2. La tua idea di coccolare i Pokèmon mi piace Ricca,però riguardo alla seconda mi piacerebbe si potesse attivare e disattivare,perchè a volte occorre giocare in silenzio,poi mi piacerebbe si potesse dire qualsiasi cosa a seconda di ciò che succede,anche agli altri personaggi e se reintroducessero quell’ applicazione di portare i Pokèmon dietro di sè come in Hearth Gold e … ,ma sarebbe meglio se diventasse attivabile/disattivabile a piacere.

  3. @Lucy: Certo, come aggiunta, non elemento unico. Un po’ come lo schermo touch sostitutivo dei tasti tradizionali, comunque disponibili ^^ Sul comando vocale, quando siamo in treno o in altri luoghi sì, è meglio disattivarlo, ma proviamo a pensarci: è sempre stato il “nostro” desiderio impartire dei comandi ai nostri Pokémon, e questa potrebbe essere l’occasione giusta!

  4. @Ricca: in effetti il comando vocale non è una trovata molto “geniale”: immaginate di urlare “usa Esplosione!” davanti a qualcuno che non conosci, ti prenderebbe per scemo xD
    Io mi aspetterei piuttosto un’evoluzione della trama… Metteteci una storia d’amore, un incontro fra personaggi di generazioni diverse, fate riferimenti all’anime, ma basta con sciocchezze del tipo “team cattivo, ruba i pokemon, salvare il mondo…”.
    Poi metteteci personaggi innovativi: un professore adolescente, una rivale femmina, un capopalestra originale, ma non create una schifezza… Immaginate che delusione se venisse fuori, nessuno si interesserebbe più ai pokemon 🙁

  5. Sì,questa sarebbe una bella idea Animegirl,ma forse quella della storia d’ amore è un po’ esagerata,perchè,so che il gioco non dovrebbe cadere nelle mani di un bambino piccolo,ma oltre a questo c’è chi si aspetta un gioco più avventuroso che romantico.Comunque andrebbe bene anche l’ incontro tra due personaggi di generazioni diverse,e poi non è detto che i due debbano innamorarsi.