Editoriale – O mio caro PokéWeb…

16
logo_preview

O mio caro Pokéweb…

C’è una frase che ogni tanto torna a gironzolarci in testa. Ve l’abbiamo già nominata, era una cosa come “il vostro sito è morto e rimarrà morto”. Ci fu detta meno di un anno fa, forse nove mesi. La prima volta che ci ronzò in testa fu quando non eravamo altro che un’idea, un progetto, che a qualcuno piacque e a qualcun altro no; al tempo era quasi un’ansia, un gesto di paura da parte di chi voleva mettere pressione. Al tempo, quella frase ci girò per la testa per pochi giorni. Decidemmo che non significava niente.

Più di recente è riaccaduto, guardandoci alle spalle, di pensarci, ma stavolta di più… Semmai avessimo avuto dubbi su noi stessi, abbiamo compreso che non ve n’è alcun motivo; siamo qui, tutti insieme, abbiamo creato una bella realtà, e creduto in un progetto ambizioso. Abbiamo riposto fiducia nelle nostre capacità e nel fatto che esistesse ancora un pubblico capace di apprezzare certi modi di fare.

 

Quello in cui operiamo è un ambiente particolare. Si potrà dire che è come ogni altro fandom, ma rimanderemo dicendo che è uno di quelli in assoluto più soggetti a notizie, voci di corridoio, aggiornamenti, ipotesi… Abbiamo discusso tante volte su come, su questo tipo di siti (ma comunque succede sempre su internet), si tenda a fare il “prendi e fuggi” un po’ su tutte le cose, senza i famosi crediti verso il creatore. Ci siamo approcciati come nostra tradizione da pacieri, perché è inutile piangere senza provare a sistemare le cose. Abbiamo ricevuto in questi mesi tanti frutti, come vedere per la prima volta siti  che – forse colpiti in modo positivo dai nostri avvisi ad hoc – hanno deciso di darci credito, così come noi facevamo con gli altri. Forse è presto per la famosa frase secondo cui “il vento sta cambiando”, ma siamo contenti e più che mai fieri della strada scelta, quella giusta per garantire rispetto verso chi fa il proprio lavoro – piccolo o grande che sia! Già, ci siamo presi più di una soddisfazione, prima su tutte vedervi contenti e incuriositi dai nostri modi. Abbiamo fatto come da tradizione un po’ scuola – basti dare un’occhiata a chi ci ha fotocopiato il layout del sito incollandolo qua e là con Paint, non ci vuole la sfera di cristallo, dimostrando di ammirarci molto e di voler ottenere la stima che abbiamo ottenuto noi – o forse ci piace solo pensarlo, perché saremmo davvero soddisfatti solo se tutti prendessero più sul serio la materia che trattano, come noi amiamo fare. Un po’ di “aria viziata” c’è sempre e, chissà, magari non si riuscirà mai a toglierla di mezzo… ma vedere che stiamo raccogliendo tanti consensi e complimenti da parte dei fan, che apprezzano quello che facciamo, ci riempie di tutte le gratificazioni possibili.

 

Header Pokémon Times - Luglio 2012Ci siamo sentiti chiamare “redazione”, ultimamente, oltre che “staff”. Il primo dei due termini è un titolo giornalistico, e non appartiene quasi mai ad internet, eppure ci avete già chiamati così. È stata una nostra scelta, fin dall’inizio; volevamo essere professionali, precisi, anche pignoli, possibilmente non presuntuosi. Volevamo rendere Pokémon una cosa seria; andare oltre la news, la sezione, la distribuzione di un Pokémon e il reportage di un palinsesto televisivo; essere seri, composti, una cosa che nel PokéWeb non abbiamo notato. Da soli non potevamo dire di avercela fatta: è sempre il pubblico che decide. E ci avete regalato tantissimo calore, partecipazione, delle cifre al di là di ogni nostra più rosea aspettativa. Questo modo di fare vi è piaciuto, lo state seguendo, lo state approvando, ed è la cosa che più ci rende orgogliosi delle nostre scelte. Sì, perché la nostra è una passione, una vera passione, qualcosa che noi consideriamo SERIO. Non è intenzione di nessuno stare in un luogo gestito da persone che lo mandano avanti per cercare notorietà, per diventare “famose” (per quanto internet poi lo consenta!), e che vogliono semplicemente addomesticare qualche fan. Così la primavera scorsa abbiamo iniziato questo percorso, consapevoli che ciò che stavamo facendo era ciò che più ci piaceva; e quando fai una cosa con passione, stai sicuro che ti viene bene. Abbiamo pensato: Pokémon per noi è una cosa meritevole di serietà e la tratteremo in questa maniera, come fosse cronaca, o politica, o sport. Senza differenze. Vi è piaciuto.

 

Header Pokémon Times - Dicembre 2012Non tutti lo fanno, o dovremmo dire nessuno? Abbiamo assistito troppe volte ad immobilismo di idee, ad un congelamento dell’ambiente, ad una rigidità generale che non fa mai bene! Lo stesso sistema, gli stessi metodi, le stesse esperienze per tanto, tanto tempo. Pokémon è stato trattato come un genere con cui attirare un nugolo di estimatori, che si riunivano in un posto per vedere la notizia del giorno, saperla, e via. Ma non ci piaceva l’idea. Metter su un fansite senza scopo di lucro significa assecondare la propria passione, non per tirare una cosa avanti a forza. Ciò che mai avevamo scorto nel Pokéweb (non abbiamo paura a dirlo), e che invece abbiamo riscontrato da noi, è tanta partecipazione, tanto lancio di idee. Alcune migliorie le abbiamo applicate grazie a voi, e ci stiamo tuttora basando sui vostri commenti per ottimizzare molti elementi. Alcuni esempi? La sezione Shipping, in cui 2-3 delle “altre Shipping” sono nate dalle vostre proposte e idee dopo il lancio delle prime coppie, o il nuovo menu delle anteprime dei commenti, creato unicamente in base ai vostri feedback o, ancora, i futuri sondaggi, dato che alcuni saranno quelli da voi suggeriti! La partecipazione, i consigli che ci inviate tramite mail, l’emozione con cui vi confrontate sotto articolo, sono quello che ci fa capire che stiamo facendo bene. Per dirigerci verso una nuova, emozionante era della partecipazione, tra utenti ma soprattutto tra utenti e sito. Sì, perché siamo convinti che, come diceva Totò, “cca nisciun è fess”: i nostri amici Pokéfan non sono stupidi. Non si tratta del sito, ma principalmente di tutte le persone che al suo interno speriamo potranno, sempre più, incontrarsi, confrontarsi, migliorarsi. Mai e dico MAI stare fermi.

 

Primo Editoriale Pokémon TimesCiò che facciamo vi è piaciuto. È il motivo per cui, non da ora ma già dal luglio 2011, quando il sito ha aperto, gli annunci dello staff… anzi, della redazione, si chiamano “editoriali”. Si tratta di un nome che parla da sé: è riservato all’editoria, alla stampa, ai giornali; l’abbiamo preso a simbolo del nostro inedito modo di fare. Nemmeno nove mesi dopo ammiriamo come, ogni giorno, ogni utente in più, tutti compresi, state facendo crescere questa piccola famigliola fino a farla diventare un gruppo unito di amici, col vostro entusiasmo. Guardandoci e soprattutto guardandovi, ci viene sempre più voglia di pensare a quella frase. Perché dal nulla siamo riusciti a tornare a galla, a riunire più del già citato crudo ed esanime “numero di commentatori”: c’è un gruppo vero, un posto in cui ognuno potrà capire che la sua passione, i cari Pokémon, è una passione seria, e potrà vederla trattata come tale. Quella frase adesso ci rende pieni di gioia: non siamo mai morti, ci eravamo solo assopiti per un po’, niente di più. Ora siamo tornati.

Siamo. Noi e voi. Non stavamo parlando soltanto dello staff – pardon, redazione; ma di tutti.

 

-IvanAipom93 e tutto lo staff

16 COMMENTI

  1. Li prenderei a calci nel sedere quelli che hanno detto che questo sito era un “sito morto” >:(
    Pokemon Times è uno dei siti più popolari che parlano di Pokemon ed oltre ad essere sempre aggiornaro su tutte le notizie è anche un sito che lascia spazio anche ai pareri dei fans (si vedano i Pokemon Talk e sopratutto la Sezione Shippin). Io comunque ci sarò sempre a supportarvi ragazzi 🙂

  2. Un sito morto. UN SITO MORTO???!!!! Chi ha osato dire questa parola!!!???? Pokémon Times è un sito davvero bello e qui ho fatto anche altri amici… È un sito stupendo è in più siamo tutti Pokemon Brothers! Non credo che ci siano (anzi ne sono sicuro!) altri siti curati, dettagliati come questo!
    P.S. W Pokémon Times!!!!

  3. Per scrivere questo commento mi servirebbe l’aiuto di Ivan, che è tanto bravo con le parole…

    Bell’articolo, complimenti. Scritto davvero magistralmente. Ti destreggi con le parole come un cervo nella selva.
    E, ehn… Questo è lo spirito giusto, non per sete di “fama” o di fans, ma per puro entusiasmo e passione. Non occorre che aggiunga altro. Avete già detto tutto nell’articolo… Chiedo scusa, editoriale. Le mie parole sfigurerebbero al confronto con le vostre.

  4. Voglio ringraziare sentitamente tutti quanti per il vostro supporto, e colgo anche per dare il mio benvenuto a Scoiattolina! Continueremo su questa strada in cui gli utenti sono più che altro amici e danno sempre il loro supporto, e sul percorso della correttezza e della serietà! Lo possiamo fare solo grazie alla vostra grandissima partecipazione!

  5. Ad ogni modo benvenuti ai nuovi utenti e grazie veramente per il vostro caloroso supporto! 🙂
    Ivan, contribuisco all’editoriale più lungo ed esaustivo di questi tempi con una gif che ho creato con (credo la maggior parte) dei cambiamenti avuti nella testata del sito da luglio ad ora, che ho raccolto nel tempo e che rappresentano appunto….

    Continui aggiornamenti, continua evoluzione!

    Spero vi piaccia 🙂

  6. Grazie ancora anche a voi 🙂
    I Pokémon insegnano tante cose tra cui buoni valori come l’amicizia ed il rispetto verso gli altri, purtroppo nel web pokémon c’è chi mette in atto solo la “rivalità” in un certo senso… La cosa buffa è leggere le cose che vi vengono dette! Se devono criticare lo facciano bene, non dicendo cose su cui proprio siamo inattaccabili! XD
    Lucy, se vuoi mandami una mail, sarò felice di farmi due risate nel leggere chi ti abbia detto una cosa del genere Voltorb risata