Junichi Masuda spiega perché i rivali non sono più scontrosi nei nuovi giochi

0
lets_go_pikachu_eevee_screen104_switch_pokemontimes-it

Sin dai primi annunci di Pokémon: Let’s Go, Pikachu!Let’s Go, Eevee!, quando fu mostrato per la prima volta il nuovo “simpatico rivale”, in molti si sono chiesti il perché di questo cambiamento, che ha tolto dal cast l’orgoglioso e competitivo Gary.

Non è un mistero infatti che le caratterizzazioni dei rivali sono cambiate progressivamente nel corso delle generazioni, partendo da Rosso, Blu, Oro e Argento, in cui i rivali erano competitivi e anche scontrosi, fino ad arrivare a Sole e Luna, dove Lylia e Hau invece ti aiutano anche durante il viaggio regalandoti oggetti.

GameSpot ha chiesto proprio a Junichi Masuda di spiegare come sono avvenuti questi cambiamenti nella scelta della caratterizzazione dei rivali. Masuda ha spiegato che ai tempi, erano molto limitati nell’animare i personaggi con la pixel grafica, e che quindi giocavano più sulle personalità con i dialoghi.
artwork_rivale_lets_go_pikachu_eevee_switch_pokemontimes-it

“Era molto difficile caratterizzarli con quei piccoli sprite, per cui davamo carattere e spessore attraverso i dialoghi. Dato che c’era poco da vedere nello schermo, penso che non poteva dare molto fastidio un rivale del genere, anche se era cattivello. Adesso con la grafica HD la rappresentazione visuale è molto più notevole, se avessimo reso il rivale aggressivo, avrebbe avuto un impatto più forte sui giocatori. Questa è forse solo una mia opinione, ma credo che al giorno d’oggi questo tipo di personalità non siano più tanto gradevoli per i giocatori.”

Dietro questa scelta c’è quindi sia una motivazione tecnica che sociale, voi cosa ne pensate?