FireForce XY

Risposte al Forum Create

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #80826

    FireForce XY
    Partecipante

    Ho aspettato tanto questo momento e alla fine è arrivato. In questo episodio, il 144, abbiamo visto un Ash al massimo del suo splendore. Come ho sempre ribadito da inizio serie, SL osa; lo fa spesso e nel modo giusto, regalandoci momenti che nelle scorse stagioni ci sognavamo. Ragazzi, fateci caso, quante volte nelle serie che vanno dalla prima a XY abbiamo visto Ash veramente protagonista della situazione? Mi spiego meglio: Ash era indubbiamente il personaggio principale della storia ma solo perché l’anime si concentrava su di lui, era il protagonista solamente per noi spettatori. Ma all’interno del suo mondo era un allenatore come tanti altri, senza nulla che lo distinguesse particolarmente. Certo, in ogni serie ha ottenuto dei risultati che lo ponevano un po’ più in alto rispetto al resto dei personaggi, ma senza mai renderlo effettivamente l’eroe della situazione (senza contare i film ovviamente). In XY sembrava essere arrivato finalmente questo momento, con Greninja e il Team Flare, salvo poi farsi rubare la scena, ingiustamente aggiungo io, da quel rompiscatole di Alan.
    Ma qui è diverso! In questa serie fin da subito tutti hanno compreso quanto Ash fosse speciale (e vorrei ben vedere, con vent’anni d’esperienza), Tapu Koko compreso. Lo hanno compreso Pokémon, rivali, amici, professori e Kahuna. E tutti questi legami che Ash ha sviluppato e tutta questa ammirazione che ha suscitato in coloro che ha incontrato durante questa serie, arrivano al loro apice oggi, durante questo scontro. Ho sentito la vicinanza dei suoi amici molto di più rispetto alle precedenti serie, questo perché il percorso che ash aveva intrapreso con questi personaggi dall’inizio della serie era basato sulla condivisione (parola chiave di SL). Condivisione che ritorna anche nel momento saliente dello scontro, dove Ash e Pikachu hanno condiviso le loro forze addirittura in un attacco, dando tutto loro stessi insieme. Ash oggi ha ottenuto il più grande successo di tutta la sua carriera, non c’è Lega Orange o Parco Lotta che tenga; e questo successo non deriva solamente dalla vittoria (comunque apprezzatissima) ma dal legame che Ash e Pikachu hanno sprigionato quest’oggi, che ci ha mostrato come dev’essere una vera amicizia tra allenatore e Pokémon e quanto essa possa rendere migliori.

    Parlando del lato tecnico, beh, le animazioni e le coreografie dei combattimenti sono da 10 assoluto. Le scene hanno saputo mostrarci al meglio le caratteristiche dei Pokémon in campo, cosa non facile con Naganadel e Tapu Koko (due Pokémon assai complicati da far muovere per via delle loro sembianze). A mio dire non c’è lotta di XY o DP che regga il confronto (ECCO L’HO DETTO!)!

    #79478

    FireForce XY
    Partecipante

    Ricordati che Pokémon è sempre e comunque uno shonen, e per questo è soggetto alle regole che governano questo genere. Il “power up” improvviso, dettato dalla criticità della situazione, non è un elemento così estraneo al filone, semplicemente Pokémon non lo aveva quasi mai sfruttato. Il fatto che Ash usi quella mossa per risolvere quella situazione spinosa io lo trovo perfetto. Iperfulmine è una mossa Z, che per definizione sono la rappresentazione del legame che c’è tra allenatore e Pokémon, quindi quale modo migliore di riportare indietro Samina? Esso non è solo una mossa Z, ma è una peculiarità di Ash, il che rende la scelta di usare questa evoluzione di Gigascarica Folgorante perfetta in quel preciso momento. Come a dire che Tapu Koko aveva visto in Ash e Pikachu questo potenziale fin dall’inizio, motivo per cui si è interessato a loro e ha donato al ragazzo un cerchio z e un electrium z. Nota poi come le scariche emesse da Pikachu durante l’esecuzione siano sette, come i coloro dell’arcobaleno certo, ma anche come il numero di personaggi lì presenti. E’ una chiave di lettura, ma non mi stupirei se gli sceneggiatori con le saette di Iperfulmine avessero voluto rappresentare la coesione e unione del gruppo di amici nel loro desiderio di salvare Samina. Ce n’è una per ognuno di loro, Ash compreso.
    Infatti, esso non è stato utilizzato per Necrozma, perché non avrebbe avuto lo stesso significato. Puoi dirmi che è un espediente di marketing, e per carità hai ragione, ma è stato comunque inserito in modo organico nel tutto. Senza contare che Ash ha fatto una cosa che né gioco né manga, che si vantano di essere tanto più maturi dell’anime come contenuti, hanno fatto: ha attaccato direttamente Samina. Non è che c’entri molto con il discorso di prima, però va riconosciuto che per una volta l’anime ha avuto il coraggio di osare e andare oltre il solito buonismo di cui è spesso accusato.

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni fa da  FireForce XY.
    #79475

    FireForce XY
    Partecipante

    Anche dando per vero che durante l’evoluzione di Rockruff Ash non avesse saputo che quello era il Lycanrock di Iridio (cosa che escludo, visto che nell’anime le persone riconoscono i Pokémon solamente guardandoli; ex: Ash riconosce l’Electabuzz di Paul appena lo vede a casa di Reggie), nulla vieta che l’abbia intuito in seguito o anche nel preciso momento in cui stava lottando; insomma, non mi sembra un problemone da perderci il sonno. Idem per ciò che dice Iridio; quando afferma che Ash gli ha insegnato stili di lotta che non conosceva può essersi tranquillamente riferito alle loro scorse battaglie o a quelle di Ash a cui ha assistito.

    Parlando di Guzzlord, la sua lore era già stata spiegata per l’appunto negli episodi di Dia, non avrebbe avuto senso introdurre nuovamente una creatura già nota al pubblico. Infatti, ci fanno capire che Ash ha raccontato la sua avventura a tutti, così da evitare inutili spiegazioni che sarebbero state assai superflue. E proprio perché inserire nuovamente Guzzlord sarebbe stato ripetitivo che ne hanno aggiunti ben tre, tra cui due shiny e uno gigantesco; perché in questo riutilizzo dell’ultra-creatura c’era comunque bisogno di qualche elemento che la differisse dalla precedente. Parlando della sua apparizione e del perché sia diversa da quella raccontata da Dia è presto detto:

    Dia racconta che gli abitanti della Alola alternativa fecero una grande e imponente costruzione che adirò i Tapu e li spinse ad abbandonarli al loro destino. Ed è allora che è sbucato Guzzlord, trovando una Alola ideale per il suo insediamento. Non potendo contrastarlo con le Mosse Z, gli Ultra Ranger vennero sconfitti e Alola sprofondò nella rovina. Perfetto, ciò non è accaduto nella Alola che conosciamo, proprio a dimostrazione che i suoi abitanti sono stati meno avidi ed egoisti nei confronti della natura dei loro corrispettivi dell’altra dimensione. Ciò permette loro di contare sulla fiducia e sull’aiuto dei Tapu, che si sono tra l’altro schierati anch’essi nella battaglia, e dona loro la capacità di contrastare l’invasione delle tre Ultra creature grazie alle mosse Z. Nella dimensione di Dia i fatti sono avvenuti diversamente, perché i Tapu se n’erano già andati all’arrivo di Guzzlord, altrimenti anche lui e i suoi compagni avrebbero potuto contrastare il Pokémon Divoratutto con le Mosse Z, tant’è che ne sono bastate solamente due (la sua e quella di Ash) per rispedirlo indietro.

    Parlando della mossa Z di Naganadel e Royal Mask non lo definirei un buco di trama, bensì un’ingenuità narrativa. Cioè qualcosa che, sì, poteva essere spiegato meglio, ma che semplicemente è stato lasciato un po’ all’interpretazione. Va comunque notato che sotto la maschera, Royal Mask è pur sempre Kukui, ovvero un professore che basa le sue ricerche sulle mosse e soprattutto sulle mosse Z. Già il suo essere un professore lo porta ad avere una grande empatia con i Pokémon, se contiamo anche il ramo in cui ha indirizzato i suoi studi non è impossibile credere al fatto che sia riuscito ad eseguire una mossa Z con un Pokémon che non gli appartenesse. Senza contare, come ha detto Pika, che Poipole e Kukui si conoscevano già. Non avranno avuto un rapporto etereo, ma in una situazione disperata come quella si fa di necessità virtù, e i cuori di Kukui e Naganadel potrebbero essere stati messi in sintonia dal reciproco desiderio di proteggere Alola e i suoi abitanti.

    Poi, non ho ben capito a quali episodi ti riferisci con il Aether Arc; vorrei risponderti anche lì ma attendo delucidazione per non cadere in equivoci.

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni fa da  FireForce XY.
    #79428

    FireForce XY
    Partecipante

    Siamo davvero arrivati a parlare di “buchi di trama” nell’anime dei Pokémon? XD Seriamente? Quando mai l’anime ha spiegato qualcosa e quando mai noi ci siamo preoccupati tanto di far combaciare i pezzi? Questo era un episodio autoconclusivo che presentava una minaccia, ovvero l’ultima delle Ultracreature che non aveva ancora visitato la dimensione di Ash e co. E l’hanno gestita benissimo per quanto mi riguarda; hanno mostrato una collaborazione tra tutti i personaggi, che comunque, in un modo o nell’altro, nel corso della serie hanno formato una squadra affiatata. Questo è il classico episodio del “fregatene dalla logoca, le emozioni sono più importanti!”.
    Dopotutto non hanno mai spiegato come le ultracreature arrivino nel nostro mondo, non vedo perciò perché dovrebbero cominciare a farlo con Guzzlord. Dopotutto non hanno spiegato neanche come mai Greninja si trasformi; hanno tiepidamente dato una spiegazione generica ma nulla che fosse logicamente convinciente. “Si trasforma perché c’ha il potere!” FINE. Quindi mettere la logica come primo elemento da valutare in questo anime lo trovo dannoso per la visione dello stesso. Pokémon è un anime che ci ha regalato tante situazioni magnifiche e tante stupidate, ma alla fine fine l’importante sono le emozioni che scaturiscono per i personaggi e sopratutto per noi soettatori. E come ho già detto, quest’episodio è la rappresentazioni perfetta di ciò che dovrebbe essere l’anime di Pokémon: uno show che emoziona.

    #79398

    FireForce XY
    Partecipante

    L’episodio di oggi sono riuscito a vederlo con i sottotitoli inglesi, così da non perdermi alcuna sfumatura che poteva nascondersi tra i dialoghi. Qui lo dico e qui lo nego, SL è la serie migliore di tutte. Non c’è stato episodio di DP o Xy che sia mai riuscito a farmi emozionare così tanto. Perché alla fine a me quello interessa: le emozioni.
    Questo episodio, che vede tre Guzzlord invadere lo stadio Manalo, è la perfetta rappresentazione dello spirito della serie: il legame che unisce ogni persona e Pokémon. La condivisione è sempre stata un punto focale per questa serie, non solo in senso materiale ma anche emotiva. Vedere tutti, e dico tutti, i personaggi che abbiamo visto nella serie affrontare le tre ultra creature spalla a spalla, uniti nel pericolo mi ha completamente conquistato. Non mi interessa se non è spiegato come i Guzzlord siano arrivati, perché due di loro erano shiny o se le animazioni delle mosse Z erano riciclate. Non mi interessa. Io oggi, sotto forma di mosse Z, ho visto la subblimazione di un legame che i protagonisti hanno portato avanti per 140 episodi, tra di loro e i loro amati Pokémon. Assistere al ritorno di Poipole, evolutosi nel frattempo in Naganadel, poi, è stata una delle parti più belle dell’intero episodio. Come a dare conferma a ciò che dicevo prima, dal nulla spunto fuori questo Pokémon da un ultra varco, solo per salvare i suoi amici. Come dicevo questa è la serie dei legami, e ancora una volta ce l’ha dimsotrato egregiamente.
    Parlando delle scene più nello specifico, be’, ho adorato come finalmente la vera identità di Royal Mask sia venuta alla luce. L’espressione di Ash nello scoprire che suo padre addottivo è il grande campione non ha prezzo. Un altra chicca che ho amato è stato il Team Rocket che salva Bewear e Stufful e, come quest’ultimo aveva sempre fatto con loro durante la serie, li portano via volando per metterli al sicuro. Questo si chiama colpo di genio. PUNTO!

    #78750

    FireForce XY
    Partecipante

    Episodio di oggi veramente molto bello! Per la seconda volta il nostro Ash raggiunge la finale di una Lega Pokémon (speriamo con risultati migliori rispetto a Kalos).
    Per prima cosa, devo dire che vedere Ash combattere e, sopratutto, vincere contro un personaggio importante di un gioco, mi ha fatto una certa impressione. Fino ad adesso Ash non aveva mai vinto contro avversari presi direttamente dal gioco che avessero un ruolo veramente importante all’interno di esso. Gary e Barry credo siano stati gli unici. Il fatto che Guzman sia, oltre a questo, il capo del Team malvagio di turno da a questa vittoria un sapore ancora più sorprendente. Ricordiamoci che fino ad ora Ash aveva lottato solamente contro Elisio, ma aiutato da Alan. Questa è dunque la primissima volta che Ash affronta un capo di Team in una lotta 1vs1 e vince contro di esso. In realtà ha sconfitto anche Samina in questa seria ma quella non la definiriei una vera e propria lotta.

    Passando oltre alla lotta, i sentimenti che Guzman esterna in quest’episodio lo identificano molto di più di quanto non facessero i suoi dialoghi nel videogioco. Ho sentito mille critiche su questa serie, ma a mio avviso essa ha migliorato o ampliato tantissimi aspetti dei personaggi suoi protagonisti, rispetto al gioco d’origine. Guzmam quì appare come un personaggio completo, frustrato dalla sua debolezza e dai suoi molteplici insuccessi. Curioso che sia stato un’ulteriore sconfitta ad aprirgli gli occhi e a fargli capire il valore dei legami tra lui e i suoi Pokémon. Vedere Ash lottare come una cosa sola con i suoi Pokémon gli ha fatto capire come tra allenatore e Pokémon ci debba essere un rapporto alla pari e non di subbordinazione. Ciò infonde un significato alla lotta molto profondo e rende la vittoria di Ash, non solo un motivo di felicità per noi suoi fan, ma anche una dimostrazione di come Ash rappresenti la vera essenza dell’allenatore.

    Se parliamo di strategie e mosse, promuovo l’episodio a pieni voti. Sia Ash che Guzman hanno dato il meglio di loro, e le tecniche da loro addottate rispeccheno perfettamente i loro caratteri opposti. Devo complimentarmi per come hanno reso in particolare lo stile di Guzmam violento e aggresivo, dando giustizia al suo soprannome “Re della Distruzione!”.
    Le animazioni sono al top come sempre e non ho notato sbavature eccessive. Spero ora in una finale esplosiva e super emozionante! Speriamo che SL continui a farci sognare.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)