Nel terzo film Pokémon avrebbe potuto esserci un vero T-rex: ecco la trama iniziale

3
entei_film_pokemontimes-it

Come molti di voi saprete, Takeshi Shudo era lo scrittore principale dell’anime Pokémon nelle serie di Kanto e Johto, nonché scrittore dei primi tre film. Sono memorabili e ormai un cult gli episodi delle prime stagioni che ricordiamo ancora oggi benissimo, grazie al suo stile unico e personale.

Come spesso accade, il prodotto finale di una lavorazione non rispecchia sempre ciò che si era pensato inizialmente, e per un motivo o per un altro, le cose vanno cambiate… E a volte si trovano reperti davvero curiosi e simpatici, ed è proprio quello che hanno fatto i nostri amici del blog inglese Dogasu’s Backpack, i quali hanno trovato l’idea e le riflessioni iniziali di Takeshi Shudo riguardo al 3° film Pokémon: Entei: l’incantesimo degli Unown!
Avreste mai detto che nel terzo film avrebbe potuto esserci un vero Tyrannosaurus rex?
Ebbene sì, era proprio questo il progetto iniziale del film, che si proponeva così l’obiettivo di chiarire la questione “animali veri nel mondo Pokémon”.

t-rex_idea_iniziale_film_entei_pokemontimes-it

Nel Mondo Pokémon non esistono gli animali del mondo reale (le poche apparizioni di animali reali nelle prime stagioni, dice Shudo, sono dovute alla mancanza di attenzione da parte dello staff), così voleva affrontare questo tema nel terzo lungometraggio: cosa è successo agli animali del mondo reale? Perché sono presenti veri alberi e piante ma non animali veri? Qual è la differenza tra i Pokémon che somigliano alle piante e le piante vere e proprie?

In questo film si sarebbero quindi introdotti gli animali nel mondo in cui solo umani e Pokémon esistono. E questo sarebbe avvenuto con la scoperta di un fossile di tirannosauro, non un fossile di Pokémon quindi, ma un fossile di un vero dinosauro. Vediamo un po’ com’era strutturata l’idea originale, con la nostra traduzione accurata:

La scoperta di un fossile di T-Rex era una grande notizia nel mondo Pokémon. Gli animali del mondo reale esistevano in passato in questo mondo e vi sono anche prove come fotografie che li ritraggono, ma non c’è più un umano in vita che ricordi di averne mai visto uno personalmente. Una teoria dell’evoluzione come quella darwiniana non esisteva, e i professori si trasferivano anche in campagna, abbandonando ciò a cui stavano lavorando, per studiare questo argomento. Uno di questi professori è il Professor Oak.

(Shudo non spiega bene quando sarebbe avvenuta l’estinzione degli animali. Il fatto che esistono anche fotografie di essi ci potrebbe far capire che sia un fatto non troppo lontano, ma d’altro canto l’inesistenza di teorie sull’evoluzione delle specie ci può far capire che Mondo Pokémon e Mondo reale potrebbero differire in più cose, ragion per cui la nascita della fotografia nel mondo immaginario dei Pokémon potrebbe anche essere avvenuta molto prima rispetto al mondo reale – ma queste sono interpretazioni, poiché di quel che rimane di pubblico dello script del film non è tutto chiaro).

Ad ogni modo, il tirannosauro si risveglia e torna in vita più infuriato che mai. Cominciando a muoversi senza una destinazione, attraversa mari e oceani senza il minimo sforzo, distruggendo tutto ciò che incontra. Il T-Rex raggiunge persino Biancavilla, dove si scontra col il laboratorio costringendo Oak ad abbandonare l’edificio prossimo alla distruzione.

Nel film, Ash e i suoi amici, ma anche il trio del Team Rocket, avrebbero cercato di fermare l’ira del dinosauro, il quale sarebbe giunto fino al rifugio del Team Rocket, coinvolgendo così l’intera organizzazione.

Infine il Tyrannosaurus rex sarebbe stato fermato, ma non viene precisato come.

entei_film_pokemontimes-it

Quando Shudo scrisse questa storia, i giochi Pokémon Oro e Argento erano già stati posticipati: non c’era quindi alcun Pokémon inedito da presentare nel film, quindi con i soli 151 Pokémon a disposizione, aveva creato questa storia lavorandoci per circa 6 mesi. Si aspettava comunque che la proposta non venisse accettata, perché era piuttosto complicata e poteva scoinvolgere gli equilibri del brand, del “mondo Pokémon”, e si era preparato a delle contro-risposte per convincere la produzione a proseguire il lavoro, ma in realtà lo script fu rifiutato perché “la storia di alcuni fossili che tornano in vita non farebbe grande successo“.
C’erano anche preoccupazioni a riguardo poiché il 2° film, sebbene abbia avuto un grande successo sia in Giappone che all’estero, non andò bene come il 1° lungometraggio. Vista la situazione, questa trama sembrava troppo rischiosa da portare avanti e trovavano anche difficile associarvi un cortometraggio.

Alcuni giorni dopo questa decisione, gli sviluppatori dei giochi gli mandarono le illustrazioni di 4 nuovi Pokémon (che avrebbero debuttato in Oro e Argento nel novembre 1999), due di questi erano Entei e Unown. Quindi l’idea richiesta era quella di inserire questi Pokémon nel film per promuovere i nuovi videogiochi, mentre altri nuovi Pokémon gli sarebbero stati inviati non appena i concept venivano terminati.

Sebbene non sia del tutto chiaro, sembra che questo script originale del film con il t-rex, sia stato messo all’asta e che se lo sia aggiudicato un trentenne per un miliardo di Yen (quasi 8 milioni di € !).

Il risultato di “Entei – l’incantesimo degli Unown” è quindi totalmente diverso dall’idea iniziale che aveva lo scrittore, ma come abbiamo avuto modo di constatare, il risultato è stato comunque uno dei migliori. Voi siete d’accordo?
Non neghiamo che l’idea originale sembra comunque molto interessante sebbene complicata, farebbe pensare a un crossover tra Jurassic Park e Pokémon… chissà se mai ci ripenseranno! A voi sarebbe piaciuta questa storia? Fatecelo sapere con un commentino qui sotto!

 

Ringraziamo i nostri colleghi di Dogasu’s Backpack!

 

Avvertenze: Pokémon Times è contro le guerre tra siti e cita le fonti delle notizie. Preghiamo chiunque voglia riportare parzialmente o integralmente questa news, le proprie traduzioni e i propri dettagli in altri siti / forum / social network, di indicare PokemonTimes.it come fonte per evitare qualunque tipo di dissidi e garantire al Pokéweb di rimanere sereno e vivibile. Grazie!

3 COMMENTI

  1. Penso sarebbe stato un bell’argomento da affrontare, seppur questo tipo di “nemico” in effetti l’avrei trovato un po “già visto”. Mentre, se ad essersi risvegliato fosse stato un pokémon preistorico nuovo, l’interesse dei fan sarebbe stato maggiore: da dove veniva? era leggendario? ci sarebbe stato nei giochi? che mosse aveva… tutto collegato insomma ai giochi e alla loro storia. Comunque la trama di un cataclisma bello serio, alla Godzilla, forse sarebbe stato anche appassionante… ma chi lo sa, un film è fatto da tante altre cose oltre che dalla trama. Seppur penso che Takeshi Shudo sia stato il miglior sceneggiatore fin’ora a mettere mano sull’anime pokémon. Ma a questo punto mi viene una domanda: scartarono questa proposta perché pensarono non avrebbe fatto successo, e già il 2° (da notare: LA FORZA DI UNO!!) fece meno successo… allora perché, tutt’oggi, continuano imperterriti a fare film pokémon uno più scadente dell’altro? se già un film del calibro de La Forza di Uno non fece un grande successo? …se a quei tempi se ne resero conto, perché ora non si rendono conto che i loro film non vanno?

  2. Già, sarebbe stato interessante 🙂
    Che la qualità magari non è come i primi sì ok, ma per me sono comunque piacevoli sempre i film. Sicuramente per quanto spendono nel produrli, riescono comunque a guadagnarci.. e pertanto continuano a farli. Probabilmente quelle erano preoccupazioni che avevano trattandosi dei primi anni e primi film. Ora essendo diventata una saga lunghissima, tutto è collegato alle altre branche del brand, e magari si fanno meno questo problema.

  3. L’esistenza di animali reali nel mondo Pokémon è una questione che mi ha sempre affascinato. Le poche prove fornite nei giochi (come le descrizioni nel Pokédex o, ad esempio, dei fossili in Pokémon Ranger: Tracce di Luce non riconducibili ad alcun Pokémon) mi hanno fatto sempre pensare che da qualche parte siano ancora presenti, nascosti, senza che nessuno ne sia a conoscenza… Questo argomento, assieme alla geografia del mondo Pokémon, sono due dei misteri più intriganti di questa serie, spero che prima o poi verranno finalmente rilasciate informazioni ufficiali al riguardo, in modo da dissipare i dubbi di molti appassionati!