“Let’s GO”: ecco come funziona la cattura con Nintendo Switch in modalità portatile

0
banner_sensori_movimento_letsgo_pikachu_eevee_pokemontimes-it

Nelle ultime settimane, in seguito all’annuncio di Pokémon: Let’s GO, Pikachu! e Let’s GO, Eevee! per Nintendo Switch, si sono susseguite diverse interviste al direttore del progetto Junichi Masuda. In una di queste, aveva parlato di come i sensori di movimenti dei Joy-Con fossero necessari per catturare i Pokémon su Let’s GO.

Ora sappiamo che i sensori di movimento e il giroscopio serviranno in tutte e tre le modalità di Nintendo Switch, ovvero in modalità portatile, fissa e da tavolo:

lets_go_pikachu_eevee_poke_ball_plus_switch_pokemontimes-itPer quanto riguarda il modo in cui funzionerà la cattura dei Pokémon in modalità portatile, ovvero coi Joy-Con inseriti nella Nintendo Switch, Masuda ha spiegato che i giocatori dovranno mirare al Pokémon che si intende catturare usando i sensori di movimento (giroscopio) dei Joy-Con muovendo la console, ed in seguito premere un pulsante per lanciare la Poké Ball.
Durante lo sviluppo, Game Freak aveva sperimentato un sistema di cattura sfruttando i controlli del touchscreen, ma poiché risulta scomodo tenere la Nintendo Switch con una sola mano, hanno scartato poi l’idea.

In un’altra intervista è stato confermato quanto detto prima:

“In modalità portatile, con entrambi i Joy-Con collegati alla console, anche se si deve muovere la console per prendere la mira, risulterà più semplice lanciare la Poké Ball premendo un tasto (invece di dover simulare anche il lancio, ndPokemonTimes).
Purtroppo il touchscreen della Switch è più grande e pesante rispetto a quello di uno smartphone, per questo abbiamo deciso di non usare quel sistema.”

E voi cosa ne pensate di queste scelte, le trovate azzeccate o avreste comunque preferito i comandi col touchscreen? Fateci sapere la vostra nei commenti!