Altro che gelato! Vanillite senza neve e tante altre curiosità inesplorate sui Pokémon!

0
vanillite_vanilluxe_img03_curiosita_mondo_pokemontimes-it

In questi giorni, uno dei designer di Game Freak, James Turner, ha chiacchierato su Twitter con i fan dei Pokémon, rivelando tantissimi dettagli sul suo lavoro.

Ovviamente l’argomento più discusso è il più interessante, cioè i Pokémon che ha creato! James Turner ha infatti disegnato e progettato il design di alcuni Pokémon a partire da Pokémon Bianco e Nero, con Pokémon come Golett, Poipole, Trevenant e Vanillite!

Proprio riguardo Vanillite e le sue evoluzioni Vanillish e Vanilluxe, James Turner ha portato l’attenzione su una parte del design di questi Pokémon fin’ora utilizzata pochissimo dalla serie, cioè l’aspetto che hanno quando non sono coperti dalla neve!

Come ha spiegato su Twitter, a volte quando si sorprende Vanillite perde la neve che lo ricopre.

Vanillite e Vanillish senza neve sono apparsi in immagini ufficiali in passato, ma solo in parti meno conosciute della serie, come i fumetti!

vanillite_vanilluxe_img04_curiosita_mondo_pokemontimes-it vanillite_vanilluxe_img05_curiosita_mondo_pokemontimes-it.png

Questo ci fa notare quanto lavoro viene messo oggi nella creazione dei Pokémon. Come James Turner stesso spiega, vengono fatte moltissime revisioni, moltissime idee vengono scartate e il team si aiuta a vicenda esplorando le varie idee. Si tratta anche di un lavoro di gruppo!

La creazione di un Pokémon non si tratta solo di decidere l’aspetto dei Pokémon. Le abilità, la personalità, il comportamento, i movimenti sono tutte cose che vengono prese in considerazione, e per questo non ci stupisce troppo che, anche se probabilmente presenti in documenti privati, molte idee non vengono esplorate immediatamente, lasciando libertà ad anime, manga, film, giochi spinoff e perfino giochi futuri della serie!

Recentemente abbiamo visto qualcosa di simile quando nel videogioco Detective Pikachu ha fatto ritorno l’abilità di Burmy di cambiare manto… o di perderlo del tutto, precedente vista solamente in un vecchio episodio della serie animata! Un’altra informazione simile sempre in Detective Pikachu è una spiegazione un po’ più precisa riguardo le due forme di Shellos: a quanto pare non si tratta solo di particolarità della regione di Sinnoh, ma dipende della qualità dell’acqua in cui vive, elemento che magari potremmo ritrovare esplorato anche in altre parti della serie!

james_turner_poipole_img02_curiosita_mondo_pokemontimes-it james_turner_poipole_img03_curiosita_mondo_pokemontimes-it
james_turner_poipole_img05_curiosita_mondo_pokemontimes-it james_turner_poipole_img04_curiosita_mondo_pokemontimes-it

Un’altro esempio può invece essere Rowlet, che nell’anime riposa nello zaino di Ash, caratteristica che non è stata menzionata nei gochi fino a Pokémon Ultraluna in cui, secondo il Pokédex:

“Si sente a suo agio in luoghi stretti e bui. A volte usa le tasche o la Borsa del suo Allenatore a mo’ di nido.”

Anche Rayquaza è un ottimo esempio. In Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha è presente l’Episodio Delta, in cui Rayquaza ha il compito di distruggere un meteorite per salvare il pianeta. Tuttavia, è chiaro che l’idea in se esisteva già fin dall’inizio, dato che era già stata utilizzata in Pokémon Mystery Dungeon: Squadra Rossa e Squadra Blu.

La stessa cosa vale anche per il collegamento tra Rayquaza e Deoxys, esplorato per la prima volta nei giochi principali solo nell’Episodio Delta, ma mostrato constantemente nella serie animata e negli spinoff, tra il film Pokémon: Destiny Deoxys – Fratello dallo Spazio e il già menzionato primo capitolo di Pokémon Mystery Dungeon, in cui il collegamento si estende al punto che il meteorite distrutto da Rayquaza è proprio quello che ha portato Deoxys sul pianeta per la prima volta!

Conoscete altre situazioni di questo tipo? Fatecelo sapere nei commenti!